Home  >  Sony Playstation 2  >  Warhammer 40.000: Fire Warrior  >  Recensione
Condividi su Facebook

Warhammer 40.000: Fire Warrior

Sony Playstation 2 Genere: Sparatutto
Distributore: Halifax
Anno: 2004
Prezzo: € 63,9

  • Piattaforme Sony Playstation 2 - Warhammer 40 000 Fire Warrior PC Windows - Warhammer 40 000 Fire Warrior 
  • Data di uscita n.d.
  • Prezzo € 63,9
  • Linguan.d.
  • Anno 2004
  • Supporto On-LineSi
  • MultiplayerSi
  • Distributore Halifax
  • Produttore Kuju/THQ
  • Valutazione PEGI adatto a 14+
Share |
I nostri voti:
Giocabilità giocabilità Warhammer 40 000 Fire Warrior Sony Playstation 2 92
Durata durata Warhammer 40 000 Fire Warrior Sony Playstation 2 89
Audio Warhammer 40 000 Fire Warrior Sony Playstation 2 92
Video video Warhammer 40 000 Fire Warrior Sony Playstation 2 93
Confezione Warhammer 40 000 Fire Warrior Sony Playstation 2 90
TOTALE: OTTIMO  91


di Donato Faretta - 23/03/2004

Warhammer 40.000: Fire warrior, è un FPS (First Person Shooter) classico, ambientato nel fantastico mondo di Warhammer 40k, e su PS2 è anche il primo titolo non Sony a offrire il deathmatch online. Siamo nel quarantunesimo secolo, la terra in cui viviamo è solo un lontano ricordo, il nostro pianeta è il cuore dell'impero degli uomini, un impero che dura da più di 10mila anni e che è composto da milioni di pianeti, minacciato all'esterno da mostri e alieni, e all'interno da "eretici" e ribelli. Gli ultimi avversari scoperti sono i TAU, una razza aliena umanoide tecnologicamente avanzata, inutile aggiungere che la guerra è scoppiata immediatamente; sono passati secoli, ma ovunque si ponga lo sguardo vi sono solo conflitti. Il mondo di Warhammer 40k è un universo fantasy-fantascientifico dipinto a tinte fosche, i marine dello spazio in versione "normale" e con le Terminator armour sono la punta di diamante di questo universo guerresco. Il protagonista del gioco, tuttavia, è Kais, un guerriero Tau appartenente alla casta del fuoco (militari), insolita scelta dei programmatori, che mi ha lasciato interdetto per qualche secondo, prima di divertirmi un mondo ad eliminare centinaia di elementi delle truppe imperiali - la soddisfazione di affrontare i marine dello spazio e riuscire a sconfiggerli è incredibile. Un plauso dunque ai programmatori della Kuju, il mondo di Warhammer è riprodotto in maniera magistrale: le uniformi, le armi e, in generale, l'aspetto e l'atmosfera del titolo sono perfetti. Il gioco in single-player ci catapulta subito in mezzo alla linea di fuoco, a bordo di una navetta da sbarco, Kais sta per ricevere il suo battesimo del fuoco, lo scopo della missione è penetrare nelle linee nemiche e recuperare un membro di spicco del popolo TAU, fatto prigioniero dagli imperiali. Già appena sbarcato sarà una tempesta di colori e suoni (molto ben curati) in un combattimento frenetico. In totale avremo 20 missioni da completare, inframmezzate da ottime cinematiche, grazie alle quali potremo apprezzare la brutalità degli Space Marine e lo svolgersi della vicenda - ogni missione è collegata alla precedente e questa successione dà continuità all'azione e in definitiva è molto più divertente che affrontare missioni slegate fra loro. Il nostro firewarrior può portare solo due armi alla volta, oltre alle granate esplosive e dispone di un armatura con scudo energetico auto rigenerante (come in HALO), durante l'azione è in costante contatto radio coi suoi superiori. Proseguendo nelle missioni avremo a disposizione armi aliene sempre più potenti e potremo sempre raccogliere armi terrestri in base alle nostre necessità. Se all'inizio affronteremo nemici facili da abbattere proseguendo incontreremo nemici sempre più ostici. Va detto che l'IA non brilla particolarmente, alla fine di tot livelli affronteremo un boss di fine livello (ad esempio un hovercraft, uno space marine, etc.…), durante alcune missioni potremo affidarci a una freccetta verde che ci indicherà la strada da seguire per raggiungere un obiettivo. Ottime le texture, la grafica del gioco è pulita e veloce, l'engine macina frame a pieno ritmo. Ottimi anche gli effetti sonori ambientali, che ricreano la sensazione di essere sul campo di battaglia, o nei vari luoghi che visiteremo. Possibilità di multiplayer in split-screen per un testa a testa, oppure online, in tre modalità: deathmatch, capture the flag e team deathmatch su (purtroppo) solo 8 mappe, 4 per ogni modalità, per un massimo di 8 giocatori. I fan di Warhammer 40k non dovrebbero farsi scappare questo titolo (la licenza è stata usata bene in un gioco di alto livello tecnico), ma l'acquisto è consigliato anche a chi non abbia mai sentito parlare dell'RPG strategico originale.

Pro

Il mondo degli Space Marines! Ottimi texture e framerate. Deathmatch multiplayer su PS2.

Contro

Poche mappe in multiplayer. Difficoltà non eccessiva. IA nemici un po' stupida 8è più una "stupidità artificiale", se ci passate il termine).

screenshots

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!