Home  >  Sony Playstation 2  >  War of the Monsters  >  Recensione
Condividi su Facebook

War of the Monsters

Sony Playstation 2 Genere: Picchiaduro
Distributore: SCEE
Anno: 2003
Prezzo: € 59,9

  • Piattaforme Sony Playstation 2 - War of the Monsters 
  • Data di uscita n.d.
  • Prezzo € 59,9
  • Linguan.d.
  • Anno 2003
  • Supporto On-Linen.d.
  • MultiplayerSi
  • Distributore SCEE
  • Produttore Incognito Studios
  • Valutazione PEGI adatto a 12 +
Share |
I nostri voti:
Giocabilità giocabilità War of the Monsters Sony Playstation 2 90
Durata durata War of the Monsters Sony Playstation 2 85
Audio War of the Monsters Sony Playstation 2 95
Video video War of the Monsters Sony Playstation 2 95
Confezione War of the Monsters Sony Playstation 2 95
TOTALE: OTTIMO  92


di Piero Morandi - 20/06/2003

Avete mai sognato di essere sul set di una di quelle produzioni cinematografiche del filone fantascientifico in voga negli anni cinquanta, periodo d'oro dei B-Movies statunitensi e dei famosi "kaiju-eiga", le pellicole giapponesi, in cui il nostro caro amato pianeta è minacciato da incredibili e mostruosi esseri giganteschi, nati da chissà quali mutazioni genetiche, o disastri chimici e/o radioattivi? Bene, allora avete trovato il gioco che fa per voi… Eh sì, perché War of The Monsters trae proprio spunto da questo condensato dell'immaginario americano e nipponico; sin dal menu principale del videogame, infatti, diviso in due enormi schermi da drive-in, grazie a cui si possono selezionare modalità di gioco, personaggi e arene di combattimento, nonché dai titoli e dall'animazione introduttiva, si capisce che tutto il titolo sarà permeato da quest'aura anni cinquanta. Ma veniamo al gioco vero e proprio. Dopo aver scelto con quale mostro vorremo combattere (ce ne sono disponibili ben otto, più due sbloccabili successivamente), ognuno dei quali con proprie caratteristiche di combattimento, forza e velocità, ma con, in linea di massima, un gameplay uguale per tutti (cosa che lo differenza dagli altri picchiaduro in cui, da personaggio a personaggio, può cambiare anche il sistema di mosse), dovremo decidere per quale modalità di gioco optare. In modalità single player ne esistono tre tipi: Avventura, Resistenza e Aperto a tutti. Nella prima, l'Avventura, saremo chiamati a confrontarci con avversari gestiti direttamente dal computer (che variano di numero a seconda dello stage) e con gli immancabili boss di fine livello. La Resistenza, invece, ci offre la possibilità di scegliere l'avversario e l'arena di gioco, e, come dice la parola stessa, resistere al maggior numero possibile di avversari, che ci troveremo via via di fronte dopo aver sconfitto il precedente. Infine Aperto a tutti: in questo caso si potrà scegliere l'arena, il numero di avversari (da uno a tre) e anche il tipo di gioco che si vuole fare, vale a dire se avere la vittoria dopo uno o più scontri, o se invece combattere all'infinito. Ad ogni modo, spettacolo e divertimento sono assicurati, non solo per la singolar tenzone, che ci vedrà impegnati contro il nostro avversario, ma anche dal fatto che è possibile interagire praticamente con ogni cosa ci stia intorno e che questa, a sua volta, si modifichi in conseguenza dei colpi che ci scambieremo con il nostro contendente. Si avranno così facciate di grattacieli che si sbricioleranno come biscotti, masse ululanti di esseri umani in fuga tra incendi, esplosioni varie e macerie di ogni tipo, elementi di arredo (es.: automobili e detriti), che potremo utilizzare a nostro piacimento per colpire e infierire sul nemico. Inoltre, per ogni avversario sconfitto nella modalità Avventura e Resistenza, totalizzeremo un certo ammontare di punti, grazie a cui, raggiunta la quantità sufficiente, potremo sbloccare skin alternative per ogni mostro, altri due nuovi personaggi, quattro nuove arene di battaglia e tre divertenti minigiochi (Schiva, FrantuRama e Mega Colpo). Due ultime considerazioni: la prima sulla modalità multiplayer, la seconda sul motore grafico. Al Riguardo del multiplayer, è da apprezzare lo sforzo fatto dai programmatori, che hanno cercato di dare la completa tridimensionalità degli spostamenti all'interno dell'area in cui si combatte. La transizione,infatti, dallo schermo diviso in due verticalmente, che segue l'azione dei due contendenti all'inizio dello scontro, a quello intero, quando essi vengono a contatto, e viceversa, avviene in modo molto naturale e, nella maggior parte dei casi, senza che il giocatore perda l'orientamento. Cosa questa, che rimarca ancor più la qualità dell'engine grafico, capace di gestire una quantità impressionante di strutture poligonali e di mantenere fluido il framerate dell'animazione, tenendo anche conto che lo schermo si popola continuamente di dettagli in movimento costante.

Pro

Formula decisamente originale per un picchiaduro.
Engine grafico di prima qualità, capace di gestire una quantità impressionante di strutture poligonali e di mantenere fluido il framerate dell'animazione.

Contro

In modalità single player il grado di difficoltà è abbastanza elevato.

screenshots

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!