Home  >  Telefoni Cellulari  >  Urban Attack  >  Recensione
Condividi su Facebook

Urban Attack

Telefoni Cellulari Titolo Originale: Urban Attack
Genere: Sparatutto
Distributore: Vivendi Games Mobile
Anno: 2007
Prezzo: € 5

  • Piattaforme Telefoni Cellulari - Urban Attack 
  • Data di uscita n.d.
  • Prezzo € 5
  • LinguaMultilingue (italiano incluso)
  • Anno 2007
  • Supporto On-Linen.d.
  • Multiplayern.d.
  • Distributore Vivendi Games Mobile
  • Produttore Vivendi Games Mobile
  • Valutazione PEGI n.d.
Share |
I nostri voti:
Giocabilità giocabilità Urban Attack Telefoni Cellulari 98
Durata durata Urban Attack Telefoni Cellulari 85
Audio Urban Attack Telefoni Cellulari 78
Video video Urban Attack Telefoni Cellulari 98
Confezione Urban Attack Telefoni Cellulari 95
TOTALE: OTTIMO  91


di Camillo Morganti - 23/10/2007

Chi sviluppa i giochi per cellulari sa bene che, tra i tanti problemi legati alla programmazione, un posto di rilievo è occupato dallo studio dell'interfaccia utente, cioè dell'insieme di comandi che l'utente deve usare per riuscire a giocare.

Proprio per la ridotta dimensione dei tasti dei telefonini, alcuni generi videoludici non sono semplicissimi da trasportare su piattaforma mobile: tra questi sicuramente il genere sparatutto, nonostante fin qua qualche esempio di discreto successo ci sia stato. È però utopico, almeno per il momento, pensare di poter giocare su cellulare, come si farebbe su PC. O almeno lo era, fino a questo momento.

Con Urban Attack, infatti, Vivendi Games Mobile tira fuori dal cilindro il classico uovo di Colombo - un'idea estremamente semplice, ma al tempo stesso geniale: uno shooter di quelli che al bar si sarebbero giocati con pistola ottica, sullo stile di House of the Dead e Time Crisis, tanto per intenderci, con grafica simil-vettoriale (cioè con le sagome delle ambientazioni e dei personaggi composte da poligoni vuoti).

La genialità dell'interfaccia di Urban Attack sta nel fatto che lo schermo è stato diviso in 9 quadranti, ciascuno corrispondente ad altrettanti tasti del cellulare e, per colpire un bersaglio in un dato quadrante, è sufficiente premere il numero giusto al momento giusto.

La cosa, inizialmente facile, si fa poi progressivamente più complicata, in parte per la velocità con cui arrivano i nemici, in parte per caratteristiche intrinseche all'arsenale a disposizione del giocatore: alcune armi, come la Gatling, ad esempio, sono devastanti, ma poco precise e utilizzandole si possono sì eliminare i nemici molto in fretta, ma si rischia anche di colpire anche qualche passante innocente, o, peggio ancora, uno degli obbiettivi da salvare.

Il risultato delle premesse di cui sopra è che il gioco è incredibilmente fluido (in termini tecnici: il framerate è alto), piacevole da vedere, facile e coinvolgente da giocare e impegnativo il giusto.

La storia è senz'altro una delle molle che spinge a proseguire di missione in missione: in un mondo alternativo la guerra fredda è degenerata in guerra più o meno aperta tra Stati Uniti e Unione Sovietica, grazie anche al fatto che quest'ultima, dopo il disfacimento del suo impero, è finita totalmente sotto il controllo della mafia (UCCK).

Il 20 maggio del 2036, improvvisamente, negli Stati Uniti centinaia di ragazzi con un quoziente intellettivo superiore vengono rapiti e spariscono nel nulla. Il giornalista R. Keith, che indagava su questo tragico episodio, viene ucciso con un incidente simulato, i suoi fascicoli vanno persi.

A dieci anni di distanza, Yuri, il protagonista, un ragazzo che non ricorda nulla del suo passato, viene inviato in missione dai mafiosi russi che lo comandano, per liberare un testimone e impedire che venga interrogato dagli americani.

Lui è uno contro molti, ma dalla sua ha un esoscheletro potenziato e un arsenale non indifferente. È alla ricerca del suo passato; l'unico problema è che non sa di chi fidarsi...

Tra i classici "peli nell'uovo", in un titolo pressoché perfetto, c'è da annoverare soltanto una certa ripetitività del sonoro, che, specie ad alto volume può risultare vagamente ossessivo; per il resto si tratta in tutto e per tutto di un piccolo capolavoro, che non mancherà di divertire tanto il casual gamer, quanto l'utente più smaliziato.

screenshots

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!