Home  >  XBox  >  The Elder Scrolls III - Morrowind - GOTY...  >  Recensione
Condividi su Facebook

The Elder Scrolls III - Morrowind - GOTY Edition

XBox Genere: RPG
Distributore: Ubi Soft
Anno: 2004
Prezzo: € 49,9

  • Piattaforme XBox - The Elder Scrolls III Morrowind GOTY Edition 
  • Data di uscita n.d.
  • Prezzo € 49,9
  • Linguan.d.
  • Anno 2004
  • Supporto On-Linen.d.
  • Multiplayern.d.
  • Distributore Ubi Soft
  • Produttore Bethesda
  • Valutazione PEGI n.d.
Share |

27/02/2004

In quest'edizione speciale Game of the Year di The Elder Scrolls sono inclusi ben 3 giochi in uno e ad un prezzo convenientissimo (inferiore a quello del titolo originale): Morrowind, Tribunal e Bloodmoon.
Non è facile descrivere un titolo come Morrowind, perché qualsiasi definizione rischia di essere un po'riduttiva; giocandolo comunque, il primo genere videoludico che viene in mente è quello dei MMORPG, cioè dei giochi di ruolo concepiti per partite multiplayer in rete, con migliaia di utenti collegati. Il che in effetti è strano, perché Morrowind è un titolo che prevede solo la modalità single-player, ma i personaggi che ne popolano il mondo, pur controllati dal computer, sono talmente tanti e talmente ricchi di informazioni, che quando si gioca si ha l'impressione di essere immersi in una vera e propria realtà virtuale. Un altro aspetto che avvicina Morrowind ai MMORPG, poi, è la possibilità di fare qualunque scelta, anche diversa da quelle che gli sviluppatori hanno concepito come facenti parte della trama principale. Praticamente tutti (o quasi) i personaggi non giocanti avranno missioni e sotto-missioni da affidarvi e una tirerà l'altra, come le ciliegie; non riuscirete mai a vedere tutto il mondo di gioco e a seguire tutte le "carriere" possibili (mago, guerriero, ladro, crociato, buono, malvagio, neutrale, arruolato o indipendente...), se non dopo molte partite e diverse centinaia di ore di gioco. Questo anche perché una singola carriera può essere caratterizzata da diverse abilità (un ladro può essere agile, saper aprire porte, nascondersi nell'ombra, diventare invisibile... un guerriero può prediligere le asce, le armi a punta, le spade lunghe, quelle corte, le armature pesanti o quelle leggere...) e, ovviamente, è impossibile svilupparle tutte, anche perché il sistema di gestione delle stesse prevede che una capacità si sviluppi pagando qualcuno, leggendo dei libri, o - soprattutto - praticandola: per esempio più usate una spada e più abili diventerete nel maneggiarla. Tra l'altro quella delle abilità non è la prima scelta che sarete chiamati a compiere nel corso del gioco: all'inizio siete infatti dei prigionieri, rei di non si sa bene cosa, e venite liberati per grazia dell'imperatore; lasciati dalle guardie nel porticciolo di Seyda Neen, vi verrà subito chiesto di dichiarare la vostra provenienza, vale a dire di scegliere la vostra razza. Come avrete modo di vedere, già questa prima scelta sarà particolarmente impegnativa: le razze a disposizione sono infatti 10 e la scelta non è affatto indifferente, perché condizionerà in modo decisivo lo sviluppo delle vostre abilità. In Tribunal il gioco si fa veramente duro.
La situazione, infatti, si è ulteriormente complicata: un nuovo e crudele re è salito al trono, mentre un'antica divinità, nel frattempo, sta sprofondando sempre più in una follia senza ritorno; il giocatore viene gettato in questo caos e fin da subito si trova un nugolo di assassini alle costole.
Tre le nuove sconfinate ambientazioni principali: Mournhold, capitale di Morrowind, la città meccanizzata di Sotha Sil e uno sterminato dungeon pieno zeppo di letali creature. Ovviamente non mancano nuovi oggetti, nuove armi e nuove armature, così come pure nuovi e agguerritissimi nemici tra cui i misteriosi "Fabbricanti".In Bloodmoon, invece, il giocatore abbandona le ambientazioni cittadine, per muoversi, via nave, verso Solstheim, la regione a settentrione di Vvardenfell, nell'estremo nord del mondo di gioco. Qui, in una landa selvaggia, coperta di foreste e di ghiaccio, il protagonista dovrà vedersela con nuove creature e di difendere o conquistare una colonia dagli assalti dei lupi mannari. O, in alternativa, il giocatore potrà decidere di divenire egli stesso un licantropo, vivendo così un nuovo stile di gioco.

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!