Home  >  Xbox 360  >  Spider-Man: Web of Shadows  >  Anteprima
Condividi su Facebook

Spider-Man: Web of Shadows

Xbox 360 Titolo Originale: Spider-Man: Web of Shadows
Genere: Action Adventure
Distributore: Activision
Anno: 2008

  • Piattaforme Xbox 360 - Spider Man Web of Shadows Sony Playstation 3 - Spider Man Web of Shadows PC Windows - Spider Man Web of Shadows Nintendo Wii - Spider Man Web of Shadows Nintendo DS - Spider Man Web of Shadows Sony Playstation 2 - Spider Man Web of Shadows 
  • Data di uscita n.d.
  • Prezzo n.d.
  • LinguaCompletamente in italiano
  • Anno 2008
  • Supporto On-Linen.d.
  • Multiplayern.d.
  • Distributore Activision
  • Produttore Treyarch
  • Valutazione PEGI n.d.
Share |

10/10/2008

In passato la serie Spider-Man ha costituito uno dei best-seller principali per Activision, grazie anche alla concomitanza con le uscite cinematografiche, come sempre accade, però, il grande successo commerciale è stato inevitabilmente accompagnato da un "ingessamento" del prodotto, quanto a dinamiche di gioco e a trama portante, che era più o meno vincolata al film corrispondente.

Con Web of Shadows, invece, Activision compie una scelta coraggiosa, che sinceramente merita di essere premiata dai giocatori: cambia la squadra vincente, facendosi scrivere un copione originale dagli sceneggiatori Marvel (per la precisione: dai responsabili della serie Ultimate Spider-Man), modificando sensibilmente le dinamiche di gioco, grazie alla dualità costume rosso/costume nero, qui è accompagnata da precise scelte del giocatore, che comportano finali alternativi, e creando un sistema di gestione delle abilità, che non solo è degno di un gioco di ruolo, ma che addirittura consente di "vendere" le abilità inutilizzate, per riavere indietro i punti esperienza da investire in nuove mosse, più confacenti al proprio stile.

Ovviamente, un simile cambio di impostazioni sarebbe stato totalmente vanificato, se contestualmente non si fosse verificato anche un cambio nei controlli del personaggio. Lo diciamo da totali profani: se in passato poteva essere problematico eseguire alcune mosse, ora anche un utente inesperto può divertirsi a scaraventare i nemici per aria, riafferrarli con la ragnatela e devastarli con una serie di mosse, che sembrano uscite da un picchiaduro (con tanto di effetti luminosi). Per i boss di medio e fine livello - come i mega-robot di Kingpin, che abbiamo visto in alcuni livelli - è stato implementato un sistema simile a quello di God of War, che prevede la pressione di una sequenza di tasti, in corrispondenza da quanto viene segnalato a schermo.

Ciò comunque non vuol dire che l'utente più smaliziato, o che ha accumulato più esperienza, non possa giocare di fino, come detto in precedenza il "tuning" delle abilità del nostro eroe offre ora infinite possibilità.

Qua e là nel gioco avremo la possibilità di "evocare" dei compagni di lotta, normalmente eroi Marvel, più raramente qualche cattivone che è costretto dalle circostanza ad allearsi temporaneamente con Spider-Man. Tra i nomi per il momento annuciati ufficialmente da Activision abbiamo: Moon Knight, Venom, Wolverine, la Gatta Nera e Luke Cage. Il giocatore non potrà mai controllare direttamente queste "spalle", ma trarrà comunque gran beneficio dall'avere un alleato nella sua lotta contro i nemici, che spesso e volentieri riempiono per intero lo schermo.

Prima si diceva del dualismo costume rosso/costume nero; oltre alle differenze già viste in Spider-Man 3, cioè la maggior forza del costume nero e la maggior agilità del costume rosso, i due travestimenti sono stati utilizzati anche in senso morale: quando Spider-Man dovrà prendere una scelta di quelle che poi condizioneranno il finale, a schermo comparirà una domanda, per rispondere "da buoni" occorrerà selezionare l'icona di Spider-Man in costume rosso, per rispondere "da cattivi", quella di Spider-Man in costume nero.

Anche a livello di punti abilità i due costumi sono gestiti in modo separato: i punti raccolti quando si usa il costume nero non sono spendibili per potenziare il costume rosso e viceversa; quindi, in pratica, avere le idee chiare fin dall'inizio su quale costume scegliere, facilita la vita più avanti.

Come in passato, anche in Web of Shadows c'è la possibilità di infischiarsene altamente della trama principale e andarsene in giro a svolgere missioni secondarie, o anche solo a girovagar per una New York sempre meglio ricostruita.

A questo proposito, un ultimo cenno lo merita il motore grafico: per non usare iperboli ci limitiamo a dire che la versione Xbox 360, da noi provata, è assolutamente degna di una console next-gen, soprattutto per gli effetti particellari (fumo, acqua, scariche elettrche...).

screenshots

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!