Home  >  PC Windows  >  STALKER: Clear Sky  >  Anteprima
Condividi su Facebook

STALKER: Clear Sky

PC Windows Titolo Originale: S.T.A.L.K.E.R.: Clear Sky
Genere: Sparatutto
Distributore: Koch Media
Anno: 2008

  • Piattaforme PC Windows - STALKER Clear Sky 
  • Data di uscita Settembre 2008
  • Prezzo n.d.
  • LinguaCompletamente in italiano
  • Anno 2008
  • Supporto On-LineSi
  • MultiplayerSi
  • Distributore Koch Media
  • Produttore GSC/Deep Silver
  • Valutazione PEGI adatto a 16+
Share |

06/06/2008

In attesa di sapere come andrà a finire la storia di Strelok, protagonista del primo S.T.A.L.K.E.R.: Shadow of Chernobyl, per la quale bisognerà aspettare un apposito sequel, con S.T.A.L.K.E.R.: Clear Sky la softwarehouse russa GSC ci dà in pasto un prequel che, fin dalle prime schermate, si presenta come "tutto ciò che avreste voluto chiedere al primo episodio e non avreste mai osato aspettarvi".

Migliore motore grafico, che vuol dire non soltanto più poligoni su schermo e una gestione di effetti fisici e atmosferici più credibile (guardare pioggia, fuoco e fumo per credere), ma anche e soprattutto ambientazioni più ampie e più variegate.

Tanto per dare un'idea: una delle zone di gioco adesso "misura" ben 60 milioni di poligoni, quasi sei volte di più della più ampia delle ambientazioni di S.T.A.L.K.E.R.: Shadow of Chernobyl.

In GSC però hanno giustamente dato gran peso alle osservazioni fatte dai giocatori sul primo episodio; una di queste era il fatto che non ci fossero motivazioni abbastanza valide per dedicarsi a tutte le side-quest, perché di fatto si guadagnavano crediti che poi era quasi impossibile spendere, visto che non c'era poi molto da acquistare.

Ora invece ci sono bizzeffe di oggetti, artefatti e armi, per giunta tutti migliorabili. Solo per fare un esempio: un armatura adesso può offrire protezione non solo contro i proiettili, ma anche contro altri agenti - radiazioni, sostanze chimiche, corrente elettrica, fuoco, vapore... - e tutto questo a più livelli.

Oltre alla figura dell'armaiolo, infatti, è stato aggiunto anche il "riparatore", che reintegra e migliora lo stato degli oggetti in possesso del protagonista.

A proposito di quest'ultimo: fa parte di una nuova fazione - Clear Sky, per l'appunto - che persegue l'obbiettivo di studiare la Zona, ritenendo che i dati scientifici che essa può fornire siano di incalcolabile valore. Proprio per questo i membri di Clear Sky ritengono fondamentale non interferire con i processi evolutivi della Zona e tentano anzi di fermare chi, come Strelok, compie azioni destinate a sconvolgerne l'ecosistema.

Nel corso del gioco, tuttavia, potrete formare nuove alleanze e scegliere liberamente mezzi differenti, per arrivare al vostro fine. Le sorti di Strelok? Non riveleremo nulla, nemmeno sotto tortura, possiamo solo dire che sentiremo ancora parlare di lui...

Una nota importante: non ci sono più i veicoli e questo per due motivi, anzitutto per il fatto che le ambientazioni sono ora più paludose e acquitrinose e che disseminate in giro ci sono molte più anomalie e la cosa ovviamente avrebbe significato muoversi con più difficoltà e spesso e volentieri morire senza sapere neanche perché. Il secondo ottimo motivo è che molto spesso i mezzi di trasporto venivano impiegati solo per andare, o tornare, su punti d'interesse particolari in modo più veloce che a piedi.

Questo problema ora non esiste più, perché, una volta sbloccate certe aree (risolvendo le missioni principali), vi si potrà accedere in modo automatico e immediato, saltando qualsiasi noioso percorso, a piedi o a bordo di automezzi.

Insomma: quello che conta è l'azione. E di azione in S.T.A.L.K.E.R.: Clear Sky ne avrete davvero parecchia, visto che ci sno molte più cose da fare, aree da esplorare e visto soprattutto che i nemici sono molto più intelligenti e agguerriti. D'altro canto ora non sarete più costretti a fare il lupo solitario, ma potrete anche agire insieme a piccoli gruppi di alleati, a cui potrete anche impartire comandi di base ("fuoco a volontà", "mantieni posizione", "lancia granata"...).

Non rimarranno delusi, infine, nemmeno gli amanti del multiplayer competitivo, visto che in GSC stanno studiano una modalità "Cattura l'artefatto", da giocarsi a squadre, che sicuramente non mancherà di divertire i fanatici del PVP.

screenshots

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!