Home  >  Sony Playstation 2  >  Primal  >  Recensione
Condividi su Facebook

Primal

Sony Playstation 2 Genere: Action Adventure
Distributore: SCEE
Anno: 2003
Prezzo: € 59,9

  • Piattaforme Sony Playstation 2 - Primal 
  • Data di uscita n.d.
  • Prezzo € 59,9
  • Linguan.d.
  • Anno 2003
  • Supporto On-Linen.d.
  • Multiplayern.d.
  • Distributore SCEE
  • Produttore SCEI
  • Valutazione PEGI adatto a 14+
Share |
I nostri voti:
Giocabilità giocabilità Primal Sony Playstation 2 95
Durata durata Primal Sony Playstation 2 98
Audio Primal Sony Playstation 2 98
Video video Primal Sony Playstation 2 98
Confezione Primal Sony Playstation 2 95
TOTALE: IMPERDIBILE  97


di Camillo Morganti - 17/06/2003

Jennifer Tate è una ragazza sfortunata, ma ha avuto la forza d'animo di rimettere le cose in carreggiata: rimasta orfana da piccola, è riuscita a ricostruirsi una vita ideale insieme al suo ragazzo Lewis, cantante di una rock band. Una sera, all'uscita da un concerto, i due vengono assaliti da una misteriosa creatura ed entrano entrambi in coma. Nel suo stato di incoscienza, Jen viene risvegliata da un gargoyle di bassa statura che si presenta come Scree. Questi le chiede di seguirlo e Jen, con sua estrema meraviglia, scopre che la sua anima è uscita dal corpo e che può muoversi in luoghi che alla sua parte fisica sarebbero stati inaccessibili. Scree la porta in un luogo chiamato Nexus e le mostra una macchina, collegata a quattro piani d'esistenza paralleli al nostro. In mezzo siede Crono, controllore dei flussi energetici derivanti dalle varie dimensioni e del bilanciamento tra bene e male; Crono è sofferente: di recente, infatti, il signore del caos, Abbadon, sta sferrando un attacco di incredibili proporzioni contro la signora dell'ordine, Arella. Questi disordini stanno influendo negativamente anche sul nostro piano del reale e l'incidente capitato a Jen e Lewis ne è una dimostrazione, Scree chiede dunque a Jennifer di intraprendere un viaggio attraverso le quattro dimensioni di Solum, Aquis, Aetha e Volca (ciascuna governata da un differente elemento: terra, acqua, aria e fuoco), per porre rimedio a ciò che in questo momento rappresenta una seria minaccia per tutto l'universo. Jen si imbarca così in un'avventura nel corso della quale oltre ai piani di Abbadon, scoprirà anche indizi a proposito del proprio passato e della sorte toccata al suo fidanzato… Questa in pillole la trama del gioco, che è chiaramente un action/adventure in terza persona, caratterizzato da una grafica e da un audio decisamente al di sopra della media dei titoli per PS2. Già da quanto sopra esposto si può indovinare almeno una delle peculiarità del titolo, che ne costituisce anche il principale tratto distintivo: i personaggi giocabili sono due - Jen e Scree, entrambi dotati di poteri peculiari ed entrambi necessari alla soluzione degli enigmi che si incontreranno lungo il percorso. Jen infatti sa combattere e mutare forma (quest'ultima dipende dalla dimensione in cui si trova e i poteri associati sono anch'essi variabili), mentre Scree sa arrampicarsi sui muri, tramutarsi in pietra, azionare alcuni meccanismi e assorbire energia vitale per Jen. Il meccanismo di controllo dei due segue il più classico partner zapping, cioè si può saltare dall'uno all'altra in qualsiasi momento premendo il tasto select; il personaggio controllato dal computer ci seguirà, ove questo sia possibile. Talvolta, tuttavia, sarete costretti a lasciare indietro uno dei due personaggi per raggiungere località altrimenti inaccessibili. Non si potrà comunque proseguire oltre un certo limite, se entrambi i protagonisti non si saranno riuniti. Da un certo punto in avanti (non subito), Jen acquisirà la facoltà di trasformarsi; come detto, i poteri legati alla sua forma dipenderanno dalla dimensione in cui si trova e risulteranno indispensabili per proseguire, le forme sono rispettivamente: quella di ariete capace di super-salti, su Solum; quella di anfibio su Aquis, capace di resopirare nell'elemento equoreo; quella di vampira su Aetha, in grado di alterare il continuum spazio-temporale e infine su Volca quella di Djinn, un demone dotato di due potentissime spade energetiche. Per mantenersi in vita, Jen può assorbire l'energia immagazzinata da Scree attraverso appositi minerali o dai cadaveri dei nemici uccisi. I mondi di gioco sono sconfinati e gli enigmi, pur non complicatissimi, sono comunque tali e tanti da tenere impegnati a lungo gli utenti. Il gioco è praticamente perfetto sotto ogni profilo, a parte qualche farraginosità inevitabilmente legata al fatto di dover comandare due personaggi, ed è da considerarsi imperdibile per gli amanti degli action/adventure.

Pro

Grafica, audio e trama allo stato dell'arte, notevole la durata, comandi facili da padroneggiare. Si può chiedere di più a un action/adventure?

Contro

Il meccanismo di alternanza tra Jan e Scree, pur molto facile da controllare, obbliga a volte ad allungare inutilmente l'azione.

screenshots

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!