Home  >  Nokia N-Gage  >  Pathway to Glory: Ikusa Islands  >  Recensione
Condividi su Facebook

Pathway to Glory: Ikusa Islands

Nokia N-Gage Genere: Strategico
Distributore: Nokia
Anno: 2005
Prezzo: € 29

  • Piattaforme Nokia N-Gage - Pathway to Glory Ikusa Islands 
  • Data di uscita n.d.
  • Prezzo € 29
  • LinguaTesto a schermo in italiano
  • Anno 2005
  • Supporto On-LineSi
  • MultiplayerSi
  • Distributore Nokia
  • Produttore RedLynx
  • Valutazione PEGI adatto a 12+
Share |
I nostri voti:
Giocabilità giocabilità Pathway to Glory Ikusa Islands Nokia N Gage 85
Durata durata Pathway to Glory Ikusa Islands Nokia N Gage 85
Audio Pathway to Glory Ikusa Islands Nokia N Gage 78
Video video Pathway to Glory Ikusa Islands Nokia N Gage 90
Confezione Pathway to Glory Ikusa Islands Nokia N Gage 85
TOTALE: BUONO  85


di Camillo Morganti - 20/01/2006

Davvero un peccato che da un po' di tempo a questa parte le voci inerenti una possibile e definitiva chiusura del progetto N-Gage si siano fatte insistenti (e corroborate da poco lungimiranti affermazioni dello stesso estabilishment Nokia); è un vero peccato perché l'ultima infornata di titoli per la piccola console/cellulare europea (che, con il Gizmondo è l'unia prodotta nel vecchio continente) è veramente di alta qualità. Speriamo che non si tratti di un canto del cigno. Esempio tipico di questa elevata qualità è senz'altro il nuovo capitolo di Pathway to Glory, sottotitolato Ikusa Islands. Il termine Ikusa non ha grandi significati nell'idioma giapponese, se non quello di indicare un generico stato di guerra; qui serve a far capire che, come nel caso di Medal of Honor, il teatro bellico si è spostato sull'oceano pacifico. Il meccanismo di gioco in due parole: Pathway to Glory è uno strategico a turni sullo stile di Commandos, nel senso che il giocatore non si trova a comandare un battglione, con numerose unità, ma piuttosto un plotone di otto elementi che, per altro, se non muoiono nell'adempimento dei loro doveri, finiscono per guadagnare preziosi punti esperienza che ne aumentano le caratteristiche. Ovviamente non ci sono risorse da raccogliere, semmai ci sono risorse da gestire bene (uomini e munizioni). Ognuno dei livelli del titolo prevede missioni che potrebbero essere tipiche di un film o di un telefilm di guerra: far saltare un deposito munizioni, eliminare un punto d'osservazione nemico, fornire le coordinate a un bombardamento alleato... Si può vincere in due modi: soddisfacendo alle richieste iniziali della missione, o eliminando tutti i nemici. Le mappe sono discretamente ampie e vanno esplorate di norma fino in fondo per raggiungere l'obbiettivo, premendo il tasto "2", comunque si ha una visuale dall'alto dell'area di gioco, con amici e nemici rappresentati da puntini colorati. Ovviamente, come in tutti gli strategici, i turni sono definiti dai punti azione, nel senso che l'unico limite imposto al giocatore è dato da una distanza (nel caso degli spostamenti), o da una serie di comandi bellici (es.: sparare a un nemico). Esempio pratico: un soldato dispone di 20 punti azione, ne consuma 10 per avvicinarsi al nemico e altri 8 per sparargli un paio di volte, eliminandolo. Con il tasto "1" si può passare da un soldato all'altro, controllando dove siano i nostri e quanti punti azione avanzino loro. Il turno non si chiude automaticamente, per passare la mano bisogna selezionare l'apposita voce dal menu di pausa. I livelli sono in tutto 14 e sono sufficienti a tenervi impagnati un bel po'. Molto buona la grafica (in particolar modo gli artwork dei fondali) e discreto l'audio; tra i punti di merito va annotata la possibilità di interagire con l'ambiente circostante (si possono, per esempio, utilizzare postazioni d'artiglieria e ripari, o far fuori i malcapitati animali da fattoria che ci si parano innanzi), mentre tra i punti più deboli c'è l'intelligenza artificiale che è un po' troppo prevedibile. È pur vero, però, che il titolo inizia al livello di difficoltà base e che, per sbloccare gli altri, bisogna prima finire tutto il gioco una volta. Da notare, infine, che è previsto anche il multiplayer, sia in locale (via BluTooth), che via Internet, su N-Gage Arena; quest'ultima opzione sarebbe forse la più valida, perché prevede classifiche, possibilità di chat e sfide decisamente più interessanti, ma - come ormai noto a molti - le politiche delle compagnie telefoniche hanno frenato notevolmente la diffusione di questo network. Peccato ancora una volta.

Pro

Buona longevità; ottimi gli artwork; interfaccia semplice da gestire, nonostante i comandi siano numerosi; multiplayer via blutooth e online.

Contro

L'intelligenza artificiale ha qualche serio limite (per lo meno al livello più facile); il multiplayer online è limitato dalla scarsa diffusione di N-Gage Arena.

screenshots

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!