Home  >  Xbox 360  >  Mafia II  >  Anteprima
Condividi su Facebook

Mafia II

Xbox 360 Titolo Originale: Mafia II
Genere: Action Adventure
Distributore: Take 2
Anno: 2009
Prezzo: € 64,9

  • Piattaforme Xbox 360 - Mafia II Sony Playstation 3 - Mafia II PC Windows - Mafia II 
  • Data di uscita 27/08/2010
  • Prezzo € 64,9
  • LinguaCompletamente in italiano
  • Anno 2009
  • Supporto On-Linen.d.
  • Multiplayern.d.
  • Distributore Take 2
  • Produttore 2K Games
  • Valutazione PEGI adatto a 18+
Share |
I nostri voti:
Giocabilità giocabilità Mafia II Xbox 360 90
Durata durata Mafia II Xbox 360 80
Audio Mafia II Xbox 360 85
Video video Mafia II Xbox 360 93
Confezione Mafia II Xbox 360 90
TOTALE: BUONO  88

23/12/2010

Il colpevole ritorna sempre sul luogo del delitto e, a quanto pare, anche gli sviluppatori. A distanza di otto anni dall'uscita del primo Mafia, accolto con grande favore da pubblico e critica, 2K Games (che nel frattempo hanno acquistato i creatori della serie Illusion Softworks) ripropone Mafia in una nuova versione.

Attenzione, però: non crediate che con il nuovo titolo sia stato buttato a mare tutto quanto di buono proposto con il primo episodio. Tutt'altro: anche Mafia II fa della storia del protagonista l'elemento portante e per appassionarvi al titooo dovrete necessariamente appassionarvi al suo protagonista e alla storia che viene raccontata. Ma questo sarà tutt'altro che difficile.

Per lo stesso motivo, però, non c'è il single-player, che, obbiettivamente, avrebbe avuto senso come i cavoli a merenda, visto che, al di là di un generico deathmatch "guardie e ladri" non ci sarebbe stato molto altro da dire...

Parlavamo di storia: dal punto di vista cronologico ci siamo spostati in avanti di 10 anni, passando dagli anni '30 ai '40 e successivamente ai '50.

Lo scostamento consiste agli autori di mettere il protagonista, Vito Scaletta, in uno stato di necessità: reduce dal fronte italiano (sono gli anni della seconda grande guerra), con famiglia a carico e un padre che, prima di morire, ha lasciato la famiglia in balia degli usurai, al buon Vito non rimane che affidarsi all'amico Joe Barbera, che lo introduce nel mondo dei guadagni facili e degli uomini d'onore.

Vito scoprirà che, tutto sommato, è un mondo in cui si trova a suo agio e che consente a un uomo provvisto di attributi e spirito di iniziativa di fare una rapida scalata verso la vetta della cupola.

La struttura del gameplay è "a missioni", ma all'interno di un mondo aperto - una città che è un misto di grandi metropoli americane, New York in primis - all'inizio il giocatore sarà estremamente vincolato alle missioni ricevute, non avendo soldi e non avendo un seguito nell'organigramma di Cosa Nostra, più avanti i giocatori curiosi scopriranno che la città in cui si trovano offre miriadi di opportunità di investire i propri risparmi.

Ogni più piccolo dettaglio dell'ambientazione è stato curato in modo maniacale, con l'intento di dare quella sensazione di "vintage" tipica dell'epoca. Gli sviluppatori, tra l'altro, hanno concluso un accordo con Playboy che si traduce nella possibilità di sfogliare riviste dell'epoca e ammirare i paginoni centrali all'interno del gioco.

Come è facile immaginare in Mafia II sangue e sesso abbondano, cosa che rende il titolo vivamente sconsigliato ai minorenni.

Il livello di difficoltà è medio/alto e raramente uno sbaglio viene perdonato. L'effetto frustrazione, per fortuna, è stato evitato inserendo numerosi checkpoint automatici all'interno dei vari livelli. Gli automezzi saranno una delle cose che il giocatore collezionerà (e "modderà") più spesso e volentieri all'interno del gioco e la guida non è propriamente banale: le auto tendono a essere molto "pesanti" e poco reattive, a meno che non facciate modificare pesantemente il motore, ragion per cui all'inizio avrete qualche problema a seminare polizia e bande locali.

E a proposito di polizia: più sgarrate e maggiore sarà il numero di poliziotti per le strade e non crediate che sia facile stenderli o lasciarseli alle spalle nemmeno quando siete a piedi.

Un discorso a parte lo meritano gli scontri a fuoco: in questo caso il modello è quello di Gears of War, nel senso che c'è bisogno di fare un saggio uso delle coperture a disposizione, evitando di rimanere troppo allo scopreto. Come nella realtà starsene in piedi a sparare all'impazzata è il miglior modo per beccarsi un proiettile in fronte.

La varietà dei livelli e delle missioni è eccellente e il fatto che siano giustificati da una storia solida non fa che rendere il gioco ancora più appassionante.

screenshots

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!