Home  >  Nintendo DS  >  Lost Magic  >  Recensione
Condividi su Facebook

Lost Magic

Nintendo DS Genere: Action Adventure
Distributore: Ubisoft
Anno: 2006
Prezzo: € 39,9

  • Piattaforme Nintendo DS - Lost Magic 
  • Data di uscita n.d.
  • Prezzo € 39,9
  • LinguaTesto a schermo in inglese
  • Anno 2006
  • Supporto On-Linen.d.
  • MultiplayerSi
  • Distributore Ubisoft
  • Produttore Taito
  • Valutazione PEGI adatto a 7+
Share |
I nostri voti:
Giocabilità giocabilità Lost Magic Nintendo DS 85
Durata durata Lost Magic Nintendo DS 95
Audio Lost Magic Nintendo DS 80
Video video Lost Magic Nintendo DS 85
Confezione Lost Magic Nintendo DS 85
TOTALE: BUONO  86


di Camillo Morganti - 22/05/2006

Nonostante non sia del tutto inedita (si vedano giochi come Arx Fatalis, per PC e Harry Potter propro per DS), l'idea di eseguire magie, disegnando simboli sullo schermo, è sicuramente originale e per di più sembra concepita apposta per una console come il Nintendo DS. Questa volta il concetto viene applicato a una specie di Action RPG in cui il protagonista è un piccolo apprendista mago (Isaac Lightbrad), cui è stato affidato un compito (forse) più grande delle proprie capacità: quello di diffendere l'ultima delle sette bacchette magiche (la bacchetta della luce) dalle mire della perfida maga del crepuscolo. Al giocatore, che viene calato ex abrupto nel vivo dell'azione, viene spiegata fin da subito la prima runa incantata (corrispondente a una palla di fuoco) e viene fatto presente che, tanto meglio essa viene riprodotta nella parte inferiore dello schermo, dove, alla pressione del tasto L1, si apre un' apposita interfaccia, tanto più potente sarà il suo effetto. Da quel momento in avanti, il piccolo mago Isaac, insieme al suo fidato compagno Parakeru (una sorta di uccellino), cercherà di riportare ordine nel mondo di gioco, imparando quante più rune gli riuscirà e catturando quante più cretaure possibili. Sì, perché tra le tante rune che si avranno a disposizione fin dalle prime battute, se ne imparerà anche una che consente di imprigionare nel proprio libro degli incantesimi i mostri presenti nei vari livelli. Una volta imprigionato, un mostro potrà essere evocato nella propria squadra, all'inizio di ogni livello, per aiutare Isaac a sopravvivere. E in effetti la sopravvivenza sarà sempre e comunque il vostro obbiettivo primario, dal momento che l'esecuzione di un incantesimo richiede tempo e mana, due fattori di cui vi troverete costantemente a corto perché: a) il gioco non si ferma mentre eseguite una runa e i mostri ne approfittano per piombarvi addosso; c) con pochi colpi potete essere eliminati; d) il mana tende a finire molto, molto in fretta. Se sarete così bravi (e fortunati) da riuscire a portare a casa la pellaccia, voi e i vostri mostriciattoli verrete premiati con un numero di punti esperienza corrispondente alla vostra prestazione. Nonostante questo elemento RPG, il titolo non si comporta come un vero e proprio gioco di ruolo, perché non c'è la possibilità di scegliere quali aspetti del proprio personaggio potenziare, anche se il computer tiene conto di quale delle sei sfere magiche voi adoperiate di preferenza e tenda a potenziare gli incantesimi corrispondenti. Completa il tutto il meccanismo delle opposizioni: per esempio la sfera del fuoco si oppone a quella dell'acqua, quella delle tenebre a quella della luce e quella del vento (o dell'aria), a quella della terra. Tale meccanismo funziona anche con i mostri: una creatura come il "Death Fish", che è di origine acquatica, può essere eliminata più in fretta e più facilmente con una magia della sfera del fuoco. Nel complesso il titolo si comporta molto bene: l'interfaccia è facile da usare, grafica e audio sono piacevoli e la longevità è molto buona. Tra le pecche, comunque da segnalare, vanno annoverate: la mancata localizzazione in italiano (il testo a schermo è in inglese), un'eccessivo livello di difficoltà, che obbliga a ripetere più volte alcuni livelli, prima di capire la strada giusta, e il fatto che, a livello ripetuto, non si possano saltare i filmati di intermezzo, a volte oggettivamente troppo lunghi.

Pro

Originale, buona varietà di livelli, mostri e magie; discreta longevità.

Contro

Alcuni livelli sono davvero un po' troppo complicati; il mana tende a finire un po' troppo in fretta... percorso di gioco un po' troppo obbligato. Manca la localizzazione in italiano.

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!