Home  >  PC Windows  >  Lo Hobbit  >  Recensione
Condividi su Facebook

Lo Hobbit

PC Windows Genere: Action Adventure
Distributore: Universal Vivendi
Anno: 2003
Prezzo: € 49,9

  • Piattaforme PC Windows - Lo Hobbit Nintendo Game Cube - Lo Hobbit XBox - Lo Hobbit Sony Playstation 2 - Lo Hobbit Gameboy Advance - Lo Hobbit 
  • Data di uscita n.d.
  • Prezzo € 49,9
  • Linguan.d.
  • Anno 2003
  • Supporto On-Linen.d.
  • Multiplayern.d.
  • Distributore Universal Vivendi
  • Produttore Sierra Entertainment
  • Valutazione PEGI adatto a TUTTI
  • Requisiti Hardware Pentium III 450 MHz; 64 MB di RAM; 1.5 GB di spazio libero su Hard Disk (più altri 200 MB per lo swap di Windows); scheda video 100% compatibile con DirectX 8.1 e 32 MB di VRAM; Scheda Audio DirectX compatibile; lettore CD-ROM 4X
Share |
I nostri voti:
Giocabilità giocabilità Lo Hobbit PC Windows 85
Durata durata Lo Hobbit PC Windows 89
Audio Lo Hobbit PC Windows 90
Video video Lo Hobbit PC Windows 87
Confezione Lo Hobbit PC Windows 90
TOTALE: BUONO  88


di Donato Faretta - 02/12/2003

Torna la famiglia Baggins, ma, almeno per questa volta, non è Frodo a essere sotto i riflettori. Cronologicamente siamo in un periodo anteriore agli eventi narrati nel Signore degli Anelli e quelle che seguiamo sono le avventure di Bilbo, lo zio di Frodo, per come narrate nel libro Lo Hobbit; esse costituiscono un vero preludio alla storia successiva. Il gioco è un platform-adventure, a la Legend of Zelda, quanto a stile e gameplay. Naturalmente impersoneremo il protagonista, Bilbo, con una visuale in 3^ persona, passando attraverso i luoghi della Terra di Mezzo, dando battaglia ai mostri che la popolano, o utilizzando l'unico anello (che ci rende invisibili) per azioni furtive. Incontreremo anche vecchie conoscenze come Gandalf (il mitico Stregone) e Gollum, il gioco è molto action/adventure, gli unci elementi RPG sono molto elementari: il personaggio aumenta gli energia vitale, recuperando punti coraggio (una sorta di diamanti che fungono amche da punti esperienza) e aumenta l'abilità in combattimento recuperando apposite pergamene. Il gioco inizia nella contea Baggins, un livello ben fatto, che serve più che altro a prendere confidenza con i comandi e le meccaniche di gioco, e - perché no - a farsi una passeggiata nella città degli Hobbit e scambiare quattro chiacchere con i suoi buffi abitanti. Il gioco è completamente localizzato, le voci dei doppiatori sono di buona qualità. Dopo questo livello, in una successione predefinita, il nostro Bilbo inizierà la sua avventura nella Terra di Mezzo, che lo porterà a visitare molti luoghi, pieni di tesori e mostri da sconfiggere, incontrerà Gollum e dovrà addirittura vedersela con un Drago… Bilbo può compiere tutte le azioni di un platform classico, più altre proprie del personaggio, può saltare, aggraparsi ai bordi delle piattaforme, alle funi, spostare oggetti, combattere i nemici con la spada (Pungolo, tradotta malamente con "Pungiglione"), o con il bastone da passeggio; può tirare i sassi, diventare invisibile (grazie all'anello), scassinare i forzieri, camminare in punta di piedi e può infine usare il bastone da passeggio per compiere salti più lunghi. Oltre a scorrazzare da una piattaforma ad un'altra, capiterà di tanto in tanto di affrontare piccole prove di abilità che diversificheranno l'azione: dovremo, ad esempio, sgattaiolare senza farci vedere in mezzo a tre Troll affamati, e rubar loro il portafoglio. Nonostante talvolta un salto sbagliato o una mossa azzardata possano bloccare il giocatore, ingenerando non poca frustrazione, non c'è ostacolo realmente insormontabile nel titolo, che, come livello di difficoltà, è calibrato anche per i Bilbo più giovani e meno esperti.
I personaggi hanno un aspetto cartoonesco, Bilbo in particolare è ben riuscito, anche il suo modello 3D non è dettagliatissimo. Gli ambienti sono ricchi di particolari ed effetti e l'engine del gioco riesce a riprodurre ambienti esterni molto ampi, arrichiti da erba e acqua, che è ben modellata (riflette la luce, si increspa e ha un ottimo livello di trasparenza); buono anche l'uso dei colori. Le musiche di accompagnamento non sono male. Quanto al versante longevità, nonostante la difficoltà non proibitiva, occorreranno parecchie ore di gioco prima di arrivare al termine.

Pro

Basato sul romanzo fantasy di J.R.Tolkien. Stile grafico cartoonesco e coloratissimo, sulla scia di Zelda. Completamente in italiano.

Contro

Difficoltà non eccesiva. Sequenze cinematiche non sempre di grande livello. Qualità delle animazioni altalenanti.

screenshots

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!