Home  >  PC Windows  >  La Quarta Profezia  >  Recensione
Condividi su Facebook

La Quarta Profezia

PC Windows Genere: MMPORPG
Distributore: C.T.O.
Anno: 2001

  • Piattaforme PC Windows - La Quarta Profezia 
  • Data di uscita n.d.
  • Prezzo n.d.
  • Linguan.d.
  • Anno 2001
  • Supporto On-LineSi
  • MultiplayerSi
  • Distributore C.T.O.
  • Produttore Vircom
  • Valutazione PEGI adatto a CORE-GAMERS
  • Requisiti Hardware Pentium 266 Mhz; Windows 95/98 or NT4 w/SP3; 64 Mb RAM; Circa 150 Mb di spazio libero su Disco Rigido; Mouse con 2 pulsanti; Internet Explorer 3.1 o superiore; Scheda Video con 2 Mb Ram; modem 56 K
Share |
I nostri voti:
Giocabilità giocabilità La Quarta Profezia PC Windows 78
Durata durata La Quarta Profezia PC Windows 85
Audio La Quarta Profezia PC Windows 85
Video video La Quarta Profezia PC Windows 90
Confezione La Quarta Profezia PC Windows 75
TOTALE: DISCRETO  83


di Camillo Morganti - 20/09/2001

In Italia le maggiori case di distribuzione di videogiochi iniziano a scommettere sui cosiddetti MMORPG, ovvero, traducendo la sigla in termini italiani comprensibili: "Giochi di Ruolo concepiti per un gioco di massa online". La scommessa consiste nel fatto che le comunità di utenti online, che ormai anche nel nostro paese sono veramente tanti, si identifichino in un gioco che - oltre a consentire un momento di svago - consenta anche un momento di ritrovo. In pratica, l'alter-ego dell'utente online, inizia a intrattenere rapporti con gli alter-ego di altri utenti, consentendo di costruire relazioni forti, seppur virtuali (perché comunque ci si può trovare a combattere contro nemici comuni, ad aiutarsi in momenti di difficoltà...). Fin qui sappiamo solamente che questo tipo di giochi fa impazzire i paesi orientali (particolarmente la Corea). In questo settore C.T.O., uno dei colossi italiani dell'intrattenimento elettronico, propone il bel titolo "la Quarta Profezia", che, rispetto alla concorrenza, ricorda maggiormente il capostipite della serie "Ultima Online" (non a caso distribuito sempre da C.T.O., in Italia). Alcune peculiarità del titolo sono: in primis il fatto che i punti esperienza e abilità iniziali vi vengano assegnati sulla base delle risposte che date ad alcune domande, più o meno filosofiche, che vi vengono poste. In secondo luogo, per vedervi assegnata una missione e comprendere il mondo che vi circonda dovrete porre delle domande: i dialoghi con i personaggi non giocanti, insomma, non partiranno automaticamente (come avviene per esempio in Diablo), ma verranno attivati da vostre precise domande. Le parole chiave, su cui avere maggiori informazioni saranno evdienziate in bianco; digitandole avrete risposte a tono. Con i vostri colleghi giocatori, invece, è chiaramente possibile dialogare liberamente (anche del più e del meno); i giocatori sono contraddistinti dal nome evidenziato in rosso. Potete, ovviamente, far crescere il vostro personaggio: periodicamente vi verranno assegnati dei punti esperienza e voi potrete decidere come impiegarli, aumentando le vostre caratteristiche. Anche la vostra condotta di gioco influenzerà un altro valore statistico: l'allineamento; come la miglior tradizione di "AD&D" insegna, infatti, potreste essere caotici, malvagi, buoni... e saranno ovviamente le vostre azioni a deciderlo. Difetti? Beh! In primis il fatto che non è proprio semplicissimo comprendere la missioni e - soprattutto - venirne a capo (alcuni personaggi non giocanti non si trovano sempre dove pensavate di trovarli); in secondo luogo, come in tutti gli MMORPG che ci è capitato di provare finora, ci si riduce per lungo tempo ad ammazzare creature di infima categoria (in questo caso topi), prima di poter accumulare i punti esperienza necessari a cimentarsi con qualcosa di più impegnativo. In sostanza: un gioco ben fatto con una buona grafica, che può servire da "introduzione" a giochi di questo tipo e che sicuramente vale una prova (soprattutto in considerazione del fatto che è gratuito); piacerà ai meno esperti, mentre probabilmente deluderà un po' i fan di Diablo che si cimentano su Battle.net.

Pro

È gratuito (previa registrazione, in cui però bisogna indicare anche il proprio C.F.); l'interfaccia di gioco è complessa, ma di semplice utilizzo. I server sono veloci, la grafica è molto buona e gli utenti online sono di norma molto corretti.

Contro

Un po' complicato venire a capo degli obiettivi e delle missioni di gioco; al pari di altri "MMORPG", inizialmente vi troverete ad ammazzare ratti, lasciandoci anche molto spesso le penne. Le locazioni sono simili tra loro e l'orientamento è difficile.

screenshots

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!