Home  >  PC Windows  >  Gothic III  >  Recensione
Condividi su Facebook

Gothic III

PC Windows Genere: RPG
Distributore: Koch Media
Anno: 2006
Prezzo: € 39,99

  • Piattaforme PC Windows - Gothic III 
  • Data di uscita n.d.
  • Prezzo € 39,99
  • LinguaParlato inglese, sottotitoli e menu in italiano
  • Anno 2006
  • Supporto On-Linen.d.
  • Multiplayern.d.
  • Distributore Koch Media
  • Produttore Jo Wood
  • Valutazione PEGI adatto a 16+
  • Requisiti Hardware Windows 2000/XP; Pentium 4/AMD da 2 GHz; 1024 MB di RAM; 4,6 GB di spazio libero su hard disk; Scheda Video Direct 3D compatibile con almeno 128 MB di RAM e Shader Model 1.4; Scheda audio compatibile con DirectX 8.1; DirectX 9.0c; lettore DVD-ROM
Share |
I nostri voti:
Giocabilità giocabilità Gothic III PC Windows 93
Durata durata Gothic III PC Windows 95
Audio Gothic III PC Windows 98
Video video Gothic III PC Windows 98
Confezione Gothic III PC Windows 89
TOTALE: IMPERDIBILE  95


di Camillo Morganti - 21/11/2006

Gothic è tornato ed è più grande e più bello che mai. Il gioco di ruolo offline più venduto d'Europa è infatti giunto alla sua terza edizione e, per l'occasione, presenta un motore grafico rinnovato, in grado di elevatissime prestazioni, e una nuova interfaccia, che, lungi dall'essere un orpello puramente accessorio, influisce ampiamente anche sul gameplay. Il risultato è un titolo molto immediato, che richiede poco più di una decina di minuti per poter essere padroneggiato appieno, e che cala l'utente in un mondo dalla complessità paragonabile a quella di un multiplayer di massa online. La trama è avvincente e ogni incontro con un personaggio non giocante (NPC) porta a svelarne particolari nascosti: il mondo di Myrtana è precipitato nel caos in seguito all'invasione di tribù di orchi, che hanno tradito un'antico patto di non belligeranza. Nelle regioni già cadute sotto il controllo dei brutali aggressori si è andata creando una sorta di resistenza, mentre a sud gli umani delle tribù Hashishin si sono alleati apertamente con la marea verde. Il protagonista e alter-ego del giocatore si trova catapultato nel mezzo e deve decidere da che parte collocarsi. Ovviamente la trama tende a spingervi nella direzione del bene, ma voi potrete comunque farvi ampiamente gli affaracci vostri, prendendo decisioni anche in aperto contrasto con ciò che ci si aspetterebbe da voi. O, ancora, potrete ignorare qualsiasi missione e girare l'universo di gioco alla ricerca di ciò che più colpisce la vostra immaginazione (esempio: la caccia al mostro più grosso). Realisticamente, il portare a termine le missioni proposte dai "buoni" è il modo più rapido per salvare la pellaccia e acquisire punti esperienza e livelli rischiando il meno possibile. A tal proposito va segnalata una delle innovazioni più importanti di questo terzo episodio: le abilità si acquisiscono in quattro modi, ovverosia salendo di livello, esercitandosi in alcuni campi (es.: combattimento corpo a corpo), leggendo libri (di norma in bella vista su appositi leggii) e ricorrendo all'aiuto di istruttori e divinità, che possono aumentare anche le vostre caratteristiche fisiche, perché questi ultimi vi aiutino, però, dovrete avere esperienza sufficiente e un po' d'oro nella vostra bisaccia, altrimenti si rifiuteranno di svelarvi gli arcani delle loro arti. Tutto sommato è qualcosa di simile a quanto visto in un altro capolavoro del genere RPG, come Morrowind - The Elder's scrolls, ma serve a rendere il titolo molto più realistico rispetto al passato e al tempo stesso più difficile; il rovescio della medaglia è che si ha meno controllo sullo sviluppo del proprio eroe - giusto per fare un esempio: all'inizio non conviene fare molto affidamento sull'arco, che, oltre a infliggere pochi danni ai nemici, è anche difficile da padroneggiare e analogo discorso vale per la magia, nel novanta percento dei casi vi troverete quindi a sviluppare caratteristiche da guerriero. Rispetto a Morrowind, comunque, Gothic III è più "user friendly": si muore con meno facilità e, se sapete scegliere con cura missioni e nemici, salirete in breve tempo a livelli degni di nota, godendovi nel frattempo delle splendide avventure. Il motore grafico è, come detto in apertura, realmente ottimo e, cosa ancor più importante, è scalabile, consentendo ottimi risultati anche con macchine non all'ultimo grido (tuttavia non provate a giocarci con un Pentium III e una scheda video generica, con poca RAM). Il prezzo (39,90 €) è assolutamente in linea con la qualità del prodotto, anche se, trattandosi di una produzione importante, sarebbe stato bello avere il parlato in italiano e non soltanto menu e sottotitoli. Nel complesso, comunque, si tratta di un titolo da raccomandare caldamente a tutti gli amanti del genere avventuroso.

Pro

Motore grafico, storia e colonna sonora assolutamente eccezionali; longevità pressoché inesauribile, buon rapporto prezzo/qualità.

Contro

Manca il doppiaggio in italiano; il meccanismo di sviluppo del personaggio è basato molto sulle azioni che si compiono (a volte dettate dalla necessità) e non consente libertà assoluta.

screenshots

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!