Home  >  Xbox 360  >  Gears of War  >  Recensione
Condividi su Facebook

Gears of War

Xbox 360 Genere: Sparatutto Tattico Operativo
Distributore: Microsoft
Anno: 2006
Prezzo: € 69,9

  • Piattaforme Xbox 360 - Gears of War 
  • Data di uscita n.d.
  • Prezzo € 69,9
  • Linguacompletamente in italiano
  • Anno 2006
  • Supporto On-LineSi
  • MultiplayerSi
  • Distributore Microsoft
  • Produttore Epic Games
  • Valutazione PEGI adatto a 18+
Share |
I nostri voti:
Giocabilità giocabilità Gears of War Xbox 360 90
Durata durata Gears of War Xbox 360 90
Audio Gears of War Xbox 360 85
Video video Gears of War Xbox 360 97
Confezione Gears of War Xbox 360 80
TOTALE: BUONO  88


di Camillo Morganti - 04/09/2006

Immaginate un'umanità sulla soglia della distruzione, con nazioni che combattono l'una contro l'altra (non è che ci voglia granché di questi tempi, vero?). Immaginate che, proprio quando pensavate che le cose non potessero andare peggio, improvvisamente il peggio arrivi sotto forma di un'orripilante razza di alieni, più numerosi e più forti degli esseri umani e più avanzati teconologicamente. Potete immaginare anche quel che succederebbe? Lotta per la sopravvivenza, cruda e brutale, ovviamente e questo è esattamente ciò che Gears of War promette e mantiene. Ma detto così potrebbe essere riduttivo. Il fatto è che questo gioco può vantare l'incredibile Unreal Engine v. 3.0 come motore grafico e uno storyboard realizzato dall'ideatore della saga Halo. Il risultato è un'esperienza cinematografica interattiva. Genere del gioco, chiaramente, è lo sparatutto (in terza persona), con sconfinamenti nel genere tattico/operativo e questo per due buoni motivi: anzitutto che vi troverete a gestire dei compagni, secondariamente che potete scordarvi di caricare a testa bassa e sparare a tutto ciò che vi circonda. Come nella realtà, infatti, mirare richiede tempo e sul campo di battaglia voi non ne avrete, vi cimenterete dunque in quello che i militari chiamano "tiro operativo", ovvero: arma alzo uomo e fuoco a volontà. In queste condizioni, come potete immaginare, l'efficacia del fuoco dipende dalla cadenza dell'arma. Come a dire che farete più danni con un mitragliatore, piuttosto che con una pistola. Bisogna poi tener conto del fatto che se provate a mettere fuori ilnaso i nemici ve lo taglieranno di netto. Questi due elementi, combinati con il fatto che le armi hanno quasi tutte un attacco secondario (comandato dal tasto B) da corpo a corpo che di solito è molto più efficace dello sparacchiare da lontano (vedere la baionetta a catena del fucile per credere), farà sì che la vostra avanzata sia quasi sempre in copertura, dietro i ripari migliori che riuscirete a trovare per sfruttare l'effetto sorpresa. In tal senso diventa vitale imparare a utilizzare il pulsante A, che in questo gioco ha molti usi: acquattarsi dietro copertura, sparare e sbirciare da dietro una copertura, oppure tuffarsi e rotolare sul fianco per evitare il fuoco nemico, quando si è all'aperto. L'intelligenza artificiale è sensazionale, tanto quella dei nemici, che quella dei compagni, che sono in grado di valutare le situazioni autonomamente (ivi incluso il vostro grado di affidabilità come comandanti), assumono l'iniziativa e sono capaci di auto-medicarsi. L'andamento del single-player è di livello cinematografico, ragion per cui in determinati "hot-spot" è possibile attivare direttamente alcuni oggetti e interagire in modo rapido con l'ambiente. Il multiplayer è un'esperienza a sé, quasi un gioco indipendente, e, se questo non fa specie sotto il profilo del multiplayer competitivo, fa un po' più impressione nel caso del multiplayer cooperativo (che, però, al momento in cui scriviamo non è ancora stato ultimato). Una delle opzioni più interessanti, in questa modalità, è quella che dà la possibilità ai vostri compagni di recuperarevi quando siete in fin di vita, prima che gli avversari vi assestino il colpo di grazia. Visivamente il titolo è, come si può immaginare, impressionante: finora c'è poco in giro che possa reggere il paragone (giusto Quake e Doom per PC). La longevità è buona.

Pro

Grafica superlativa, motore grafico e fisico strabilianti, intelligenza artificiale allo stato dell'arte. Ottima l'esperienza multiplayer. Incredibilmente realistico e coinvolgente. Buona longevità.

Contro

Per il suo elevato tasso di "gore" e di violenza, il gioco non è adatto ai più giovani e ai particolarmente impressionabili.

screenshots

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!