Home  >  PC Windows  >  Far Cry  >  Recensione
Condividi su Facebook

Far Cry

PC Windows Genere: Sparatutto
Distributore: Ubi Soft
Anno: 2004
Prezzo: € 49,9

  • Piattaforme PC Windows - Far Cry 
  • Data di uscita n.d.
  • Prezzo € 49,9
  • LinguaCompletamente in italiano
  • Anno 2004
  • Supporto On-LineSi
  • MultiplayerSi
  • Distributore Ubi Soft
  • Produttore Crytek Studios
  • Valutazione PEGI adatto a 14+
  • Requisiti Hardware Processore a 1 GHz; 4 GB di spazio su Hard Disk; 256 MB di RAM; Scheda Video con 64 MB di VRAM e compatibile con DirectX 9.0b; Scheda Audio compatibile con DirectX 9.0b; lettore CD-ROM 16X; connessione broadband per il gioco online
Share |
I nostri voti:
Giocabilità giocabilità Far Cry PC Windows 96
Durata durata Far Cry PC Windows 92
Audio Far Cry PC Windows 90
Video video Far Cry PC Windows 99
Confezione Far Cry PC Windows 92
TOTALE: OTTIMO  94


di Donato Faretta - 13/04/2004

Far Cry è uno sparatutto mosso dal nuovissimo Cry Engine della Crytek, motore grafico che dà origine a una nuova generazione di FPS (first person shooter): la fisica di gioco è iperrealistica e l'acqua, le luci e l'ambiente sono renderizzati in maniera spettacolare su mappe enormi. La storia è abbastanza semplice - l'antefatto viene narrato all'inizio del gioco da una cinematica di pregevole fattura: Jack Carver è un tranquillo noleggiatore di barche dal passato misterioso. Nel suo ultimo ingaggio, scorta con una barca la graziosa Valerie Costantine nei pressi di una magnifica isola nel pacifico. A un certo punto si fanno vivi dei mercenari, che iniziano a sparare addosso a Jack, il quale si salva per il rotto della cuffia. Siccome, però, il nostro protagonista ha la stoffa dell'eroe, si lancia subito al salvataggio della bella Valerie. La trama è ridotta all'osso, come is può notare, ma in questo genere di giochi è l'azione ciò che conta e qui ne abbiamo a volontà. Il gameplay è nel classico stile consolidato degli FPS: Jack può portare con sé 4 armi alla volta, si inizia con il macete (vista l'ambientazione), per passare poi a pistole e fucili tradizionali, come l'M4, l'Mpk5 o la P90, fino ad arrivare al sempreverde fucile da cecchino con 4 livelli di zoom, a lanciarazzi e mitragliatori pesanti. Tre tipi di granate a disposizione: esplosiva, accecante e fumogena. Tra i vari gadget abbiamo invece: il binocolo con rilevatore di movimento, una torcia praticamente inesauribile che fornisce una discreta illuminazione nelle caverne, e il Cryvision, un visore che è un misto tra visore notturno e rilevatore termico. Nell'interfaccia abbiamo vari indicatori che ci segnalano la direzione da seguire, il nostro stato di furtività, la direzione da cui abbiamo ricevuto un colpo, lo status della nostra armatura, i nostri punti ferita e quanto tempo possiamo rimanere sott'acqua senza subire danni. Nel gioco potremo poi utilizzare diversi veicoli, barche e jeep, per gli spostamenti via terra e via mare, e un deltaplano per gli spostamenti aerei. Sono presenti anche elicotteri e aerei pesanti ad atterraggio verticale, questi ultimi pilotati (e pilotabili) solo dai nemici che ci daranno filo da torcere nei vari livelli. L'approccio agli obbiettivi presenta sempre più alternative, ad un certo punto, ad esempio, dovremo intrufolarci nel relitto di una vecchia portaerei giapponese spiaggiata e avremo l'opzione di avvicinarci a piedi o a bordo di una jeep, oppure - ancora - potremo "prendere in prestito" una barca e tentare l'assalto via mare. Una menzione speciale la merita l'Intelligenza Artificiale (IA) del gioco: posto che rimangono comunque dei bot, i nemici si dimostrano "furbi" e il loro comportamento cerca di simulare un tatticismo credibile negli scontri a fuoco - organizzano l'attacco cercando di aggirarci, si coprono dietro a ostacoli passivi (alberi, casse …) e quando attaccano sono pericolosamente precisi. Unica nota stonata: il sistema di salvataggio, che non è controllato dall'utente, giunti in prossimità di un luogo prefissato o al termine di un obiettivo sarà effettuato un salvataggio automatico; è una scelta discutibile, che obbliga alle volte a rifare da capo alcune sessioni di gioco. La grafica è eccezionale, per vari motivi: la profondità della visuale è davvero notevole e non si tratta di lande deserte, ma di colline piene zeppe di cespugli, erba, palme e alberi,la realizzazione dell'acqua è eccellente, mentre le fonti di luce e le ombre proiettate ricordano quelle viste in giochi come Splinter Cell. Il gioco è completamente in italiano, oltre al single player avremo la possibilità di tuffarci nell'ottimo multiplayer, nelle modalità deathmatch "tutti contro tutti" o "a squadre" e nella modalità "assalto", in cui una squadra dovrà conquistare una base e l'altra difenderla, con i membri di ogni squadre suddivisi in classi. Dulcis in fundo: l'editor di mappe per creare missioni personalizzate.

Pro

Grafica strepitosa. Ottima fisica. Convincente IA dei nemici. Completamente in italiano. Multiplayer fino a 32 giocatori.

Contro

Sistema di salvataggio discutibile.

screenshots

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!