Home  >  PC Windows  >  Empire Earth III  >  Anteprima
Condividi su Facebook

Empire Earth III

PC Windows Titolo Originale: Empire Earth III
Genere: Strategico
Distributore: Sierra
Anno: 2007
Prezzo: € 39,9

  • Piattaforme PC Windows - Empire Earth III 
  • Data di uscita n.d.
  • Prezzo € 39,9
  • Linguacompletamente in italiano
  • Anno 2007
  • Supporto On-LineSi
  • MultiplayerSi
  • Distributore Sierra
  • Produttore Mad Doc Software
  • Valutazione PEGI adatto a 12+
Share |

03/10/2007

Italiani popolo di navigatori, poeti e... strateghi. Una volta qualcuno avrebbe detto "calciatori" (o "allenatori"), ma, stando alle più recenti indagini AESVI (Associazione Editori Software Videoludici Italiani) il genere sportivo è in forte declino, almeno su PC, e così se simulazioni di guida e calcio piangono, action/adventure e strategici/manageriali, invece, se la ridono alla grande.

Tra questi ultimi, uno dei prodotti che ha sorriso di più negli ultimi anni è senz'altro Empire Earth, franchise che, soltanto nel nostro paese, ha finora venduto più di 160mila pezzi, suddivisi su due titoli principali e un paio di espansioni, per una media di 40mila copie a pezzo, un autentico record per i non esaltanti standard del mercato italiano.

In passato Empire Earth ha, per molti versi stabilito diversi degli standard attualmente in uso nel settore RTS (Real Time Strategy), per esempio è stato il primo titolo a concepire lo strumento picture-in-picture, per gestire le unità su campi di battaglia altrimenti talmente grandi da rendere difficile il coordinamento delle forze a disposizione del giocatore. È stato anche uno dei primi giochi a includere il sistema dei territori e delle corone, per garantire bonus ai giocatori che conquistavano determinate porzioni di mappa, o conseguivano la supremazia in alcuni settori.

Più in generale: è stato e rimane, insieme alla serie Total War, uno dei punti di riferimento per questo particolare genere videoludico.

Tuttavia i tempi cambiano e con loro anche i gusti del pubblico, questo perché la gente invecchia (o cresce, a seconda dei punti di vista) e nuovi potenziali utenti si fanno avanti, con nuove richieste.

Gli sviluppatori di Mad Doc hanno individuato tra queste ultime una richiesta di semplificazione, da un lato, e, dall'altro, l'aumento della profondità di gioco.

Come raggiungere questi obbiettivi in un gioco virtualmente perfetto?

Presto detto: con la forbice da un lato, e con aggiunte dall'altro.

In particolare: sono state sforbiciate le numerose razze/civiltà del passato in favore di tre macro-schieramenti: Occidente, Medio-Oriente e Oriente, ciascuno con uno stile di gioco radicalmente diverso. C'è chi punta sulla forza bruta e sulla tecnologia, chi sulla mobilità delle proprie strutture e la facilità nel reperire risorse, chi, infine, sulla mobilità delle proprie truppe e sul sotterfugio.

Sono altresì state sforbiciate anche le complicazioni inutili e le mappe troppo ampie, il gameplay, adesso, ricorda per certi versi quello dei primi Warcraft: semplice, immediato e lineare.

D'altro canto è stata aggiunta la modalità World Domination, che prevede una fine solo in caso di conquista dell'intera mappa planetaria, ma con una gestione di tipo "strategico", nel senso che la mappa del mondo funziona "a turni", mentre le battaglie (che possono anche essere risolte in modo automatico, dall'intelligenza artificiale) continuano a essere combattute in tempo reale.

Una certa semplificazione si registra anche in campo grafico, non perché il motore non sia migliore di quello degli episodi precedenti, ma perché sembra che questa volta al realismo esasperato sia stato (intelligentemente) preferito l'aspetto "fumettoso" e l'appagamento dell'occhio. Risultato: quello che si vede a schermo è realmente uno spettacolo.

In attesa di mettere le mani sulla versione definitiva, possiamo quindi dire che le premesse per una conferma del successo della serie ci siano tutte.

screenshots

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!