Home  >  PC Windows  >  Emperor - la nascita dell'impero cinese  >  Recensione
Condividi su Facebook

Emperor - la nascita dell'impero cinese

PC Windows Genere: Manageriale
Distributore: Leader
Anno: 2002
Prezzo: € 54,99

  • Piattaforme PC Windows - Emperor la nascita dell impero cinese 
  • Data di uscita n.d.
  • Prezzo € 54,99
  • Linguan.d.
  • Anno 2002
  • Supporto On-LineSi
  • MultiplayerSi
  • Distributore Leader
  • Produttore Impressions Games/Sierra
  • Valutazione PEGI adatto a TUTTI
  • Requisiti Hardware Windows 98/Me/2000/XP, Pentium 2 400 MHz, RAM 64 MB, 800 MB di spazio su Hard Disk, CD-ROM 4x, Scheda video 4 MB (16-bit colore 800 x 600), mouse compatibile Windows.
Share |
I nostri voti:
Giocabilità giocabilità Emperor la nascita dell impero cinese PC Windows 97
Durata durata Emperor la nascita dell impero cinese PC Windows 95
Audio Emperor la nascita dell impero cinese PC Windows 85
Video video Emperor la nascita dell impero cinese PC Windows 90
Confezione Emperor la nascita dell impero cinese PC Windows 90
TOTALE: OTTIMO  91


di Guido Ratti - 28/10/2002

Stendete una bella base di SimCity. Condite con un po' di Civilization ed un pizzico di Age of Empires. Infornate il tutto nell'antica Cina. E' questa la semplice ricetta di "Emperor, la nascita dell'Impero Cinese", un piatto decisamente riscaldato (appena caricato trasmette subito un certo senso di déjà vu, anzi, di déjà mangé!) ma che gli appassionati del genere (noi compresi) troveranno egualmente squisito e succulento! Veniamo quindi al gioco. "E' meglio cominciare dall'inizio". Seguendo l'aureo precetto di Confucio, il saggio cinese famoso per aver previsto la nascita dell'X-Box, tralasciamo le campagne storiche e decidiamo di partire proprio dal nulla, come i veri eroi! Lo scopo (l'avrete capito già dal titolo) è quello di diventare imperatore della Cina. La base di partenza è una città, ed è proprio qui che avverrà la maggior parte del gioco. Per diventare imperatore bisogna prima di tutto essere un buon sindaco. Gli strumenti di governo (e di costruzione) sono divisi in "ministeri" e corrispondono a quelli classici di SimCity, anche se forse più variegati ed ovviamente in linea con il periodo storico. Ci sono, in ordine sparso, il ministero della popolazione, il ministero dell'agricoltura, quello dell'industria, del commercio, del governo, della religione, della sicurezza (molto importante per evitare incendi e crolli), dei monumenti, dei divertimenti, della guerra ed infine il nostro preferito, il ministero dell'estetica (fantastici i parchi, gli alberi ornamentali ed i laghetti!). Ogni elemento costruito è regolabile fin nel dettaglio: i negozi di cibo possono produrre alimenti di diversa qualità; i magazzini possono accettare, ricercare o respingere determinati tipi di merce; anche di una semplice statua ornamentale esistono ben otto tipologie!
Vi sembra tutto molto complicato? Niente paura! Il gioco è molto intuitivo: le icone sono autoesplicative ed esistono messaggi d'aiuto interamente in italiano che vi diranno passo passo come districarvi nelle difficoltà. Noi abbiamo raggiunto buoni risultati senza aver dovuto leggere alcun manuale palloso (cosa assai apprezzabile in un gioco strategico/gestionale!).
Ogni attività è inoltre animata con una grafica decisamente carina. Gli omini che vagano per lo schermo sembrano un po' dei Lemmings affidati alle vostre cure ed a volte rompono decisamente le scatole: vogliono poche tasse, case belle e lontane da mercati e fabbriche, salari alti, divertimeni, templi... Quando però da saggio monarca riuscite ad accontentarli, la soddisfazione è enorme: compaiono zuccherosi messaggi tipo "sei più amato del Sole", "sei più popolare di Totti all'Olimpico" (o qualcosa di simile, ora non ci sovviene). Impagabile l'animazione del maestro di agopuntura (il medico dei tempi!): lancia gli aghi come coltelli contro i poveri pazienti che soffrono!
Cliccando sull'icona mappamondo (mappa imperiale) usciamo dai confini della nostra città e vediamo la cartina dell'antica Cina. Non siamo infatti soli: esistono altre città, con le quali possiamo fare alleanze, o alle quali possiamo inviare richieste in stile "pizzo mafioso" ("hey, portami tre sacchi di tè o ti invado il territorio!") e che, presto o tardi, dovremo conquistare inviando il nostro esercito (meglio se ben numeroso, altrimenti ci spaccheranno le ossa!).
E proprio qui rientra un'opzione innovativa (è forse l'unica) rispetto ad altri videogames simili: quella di giocare online in modalità multiplayer. Le altre città dello scenario saranno infatti tenute da altri navigatori e non dal computer!
Altra possibilità interessante è quella di fare una campagna storica e non libera: esistono varie missioni con differenti obiettivi, ambientate in diverse epoche.
Per concludere, Emperor è un gioco che non aggiungerà nulla al filone aperto da SimCity ma che comunque, nella cura del dettaglio e nella grande giocabilità, è 'nu vero babà! E accattatevillo!

Pro

Ottima giocabilità, grafica curata e divertente. Possibilità di giocare online in modalità multiplayer.

Contro

Troppo simile ai suoi predecessori. Audio un po' monotono.

screenshots

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!