Home  >  Sony Playstation 2  >  Cold Fear  >  Recensione
Condividi su Facebook

Cold Fear

Sony Playstation 2 Genere: Survival Horror
Distributore: Ubisoft
Anno: 2005
Prezzo: € 59

  • Piattaforme Sony Playstation 2 - Cold Fear XBox - Cold Fear PC Windows - Cold Fear 
  • Data di uscita n.d.
  • Prezzo € 59
  • LinguaCompletamente in italiano
  • Anno 2005
  • Supporto On-Linen.d.
  • Multiplayern.d.
  • Distributore Ubisoft
  • Produttore DarkWorks
  • Valutazione PEGI adatto a 16+
Share |
I nostri voti:
Giocabilità giocabilità Cold Fear Sony Playstation 2 85
Durata durata Cold Fear Sony Playstation 2 89
Audio Cold Fear Sony Playstation 2 88
Video video Cold Fear Sony Playstation 2 90
Confezione Cold Fear Sony Playstation 2 88
TOTALE: BUONO  88


di Marcolino Milgat - 18/03/2005

Deve essere davvero dura la vita del guardiacoste nello stato dell'Alaska, freddo e tempese a parte, può capitare quello che è successo a Tom Hansen, chiamato a recuperare una baleniera russa finita fuori rotta e piombato improvvisamente nel bel mezzo di un incubo. Già perché, appena saliti sul ponte principale, i compagni di Tom sono finiti massacrati da presenze non ben identificate e lui è rimasto solo. Non gli ci è voluto molto per comprendere che qualcosa non andava, anche perché all'inizio le uniche due categorie di esseri che ha incontrato sono stati i mercenari che cercavano di farlo fuori e una sorta di morti viventi che tentavano di mangiargli il cervello. Ma, nonostante non sia una testa di cuoio, Tom non è il tipo che molla tanto facilmente, perciò, armatosi di coraggio, spirito d'iniziativa e di qualche caricatore per la sua pistola con mirino laser, si è addentrato nei meandri della nave, alla ricerca dei motivi del disastro che si prospettava ai suoi occhi in modo sempre più chiaro e definito. A metà strada tra "La cosa" e "Titanic", Cold Fear è un survival horror di ottima fattura, che ha nelle atmosfere claustrofobiche e nello stato di tensione continua che riesce a trasmettere al giocatore i suoi punti di forza principali. La nave (e, più avanti, la piattaforma oceanica), a ben vedere non è proprio una novità assoluta: era già stata utilizzata in "Resident Evil: Dead Aim", qui però la sensazione di essere realmente a bordo di un'imbarcazione in balia dei marosi è decisamente più forte tanto che, se non si sta attenti, si rischia di essere catapultati in mezzo alle onde e di finire prematuramente la propria carriera; per fortuna, premendo un apposito tasto è possibile aggrapparsi ai corrimano. L'arsenale a disposizione è più che buono, anche se - a dire il vero - non c'è una sensibile differenza tattica tra un'arma da fuoco e l'altra, con l'unica eccezione di lanciafiamme, lanciagranate e fiocina, arma, quest'ultima, studiata per spargere un gas che distrae i mostri avversari. Questi ultimi, a loro volta, possono essere di varie taglie e possedere un coefficiente di pericolosità e aggressività differenti. Nel complesso l'atmosfera è quella giusta: qualche volta vi troverete in una stanza buia, con l'angoscia che qualche mostro vi sbuchi improvvisamente alle spalle; dove il gioco "fa un po' acqua", invece, è sotto il profilo degli enigmi, che di norma si riducono alla "caccia al tesoro", ovverosia alla cerca delle chiavi e dei badge elttronici che vi permettono di aprire una porta via l'altra. La cosa dopo un po' diventa antipatica, anche perché vi costringerà a rivedere più e più volte le stesse stanze. Questo soprattutto perché, incredibile a dirsi, non disponete di una vera mappa (l'unica disponibile è riportata sul manuale di gioco) e i cartelli a bordo della nave sono, trattandosi di una baleniera russa, tutti in cirillico. Fastidioso anche il sistema di salvataggio: se in Resident Evil si salvava con il nastro e la macchina da scrivere, qui addirittura la possibilità di salvare i progressi scatta solo al verificarsi di certe condizioni (tipicamente l'uscita o l'entrata in qualche stanza predefinita); l'utente non può fare assolutamente nulla. A parte questi difetti di minor conto, comunque, la storia risulta avvincente e grafica e audio (in particolar modo gli effetti ambientali) contribuiscono a creare una buona dose di coinvolgimento.

Pro

Ambientazione originale; buona grafica; atmosfera altamente elettrizzante; trama avvincente.

Contro

Tempi di caricamento dei vari quadri lunghi; sistema di salvataggio antipatico; manca una vera mappa; gli enigmi sono un po' stupidi.

screenshots

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!