Home  >  PC Windows  >  Catwoman  >  Recensione
Condividi su Facebook

Catwoman

PC Windows Genere: Action Adventure
Distributore: Electronic Arts Italia
Anno: 2004
Prezzo: € 45,9

  • Piattaforme PC Windows - Catwoman Sony Playstation 2 - Catwoman Nintendo Game Cube - Catwoman XBox - Catwoman 
  • Data di uscita n.d.
  • Prezzo € 45,9
  • LinguaCompletamente in italiano
  • Anno 2004
  • Supporto On-Linen.d.
  • Multiplayern.d.
  • Distributore Electronic Arts Italia
  • Produttore EA Games
  • Valutazione PEGI adatto a TUTTI
  • Requisiti Hardware Pentium IV 933 MHz; Win98/ME/2000/XP; 256 MB di RAM; 2 GB di spazio su Hard Disk; Scheda Video AGP con 64 MB di VRAM (NVIDIA GeForce 3 o ATI Radeon 8500); Scheda Audio 16 bit DirectX compatibile; lettore CD-ROM 16X
Share |
I nostri voti:
Giocabilità giocabilità Catwoman PC Windows 82
Durata durata Catwoman PC Windows 92
Audio Catwoman PC Windows 90
Video video Catwoman PC Windows 94
Confezione Catwoman PC Windows 90
TOTALE: OTTIMO  90


di Marcolino Milgat - 17/08/2004

Ci sono ricette semplici che funzionano dannatamente bene; una di queste, almeno per il mondo dei videogiochi, consiste nello sfruttare licenze cinematografiche. Questa pratica, naturalmente, non è esclusivo appannaggio dell'industria videoludica: Hollywood, infatti, ha a sua volta fatto scuola. Ecco allora che può capitare, come nel caso di Catwoman, che da un fumetto di successo (Batman), venga ricavato un film altrettanto fortunato (Batman Returns), che mette sotto i riflettori un personaggio secondario (Catwoman), di cui un regista geniale (Tim Burton) ha intuito le potenzialità, che da questo film venga tratta un'ulteriore serie a fumetti e poi una a cartoni animati e che il personaggio in questione torni sul grande schermo come protagonista principale di un secondo film e che - finalmente - da quest'ultima pellicola venga tratto un videogioco. Roba da far girare la testa, non è vero? Ma tant'è… c'è sempre penuria di buone idee e ancor di più di buoni personaggi e quindi conviene sfruttare i grandi classici finché si può. I patiti del fumetto storceranno forse un po' il naso vedendo una Catwoman di colore, che tra l'altro non si chiama più Selina Kay, ma Patience Phillips, ma questa è questione che riguarda più il film che il gioco, che deve essere giudicato secondo altri parametri. Sta di fatto che in questa versione della storia la protagonista - Patience, per l'appunto - è una timida designer, dipendente da un'azienda di cosmetici. Come da proverbio, la sua curiosità la porta a scoprire cose che non avrebbe mai dovuto sapere sul conto del suo datore di lavoro, con il nefasto effetto di ricavarne un biglietto di sola andata all'altro mondo. Una volta morta, però, viene riportata in vita dal bacio di un raro esemplare di gatto egiziano; questa resurrezione, ovviamente, non è priva di conseguenze: la nuova Patience è una nuova donna, con nuovi istinti e una serie di superpoteri felini. Il gioco, dopo aver illustrato brevemente le premesse, parte con un livello introduttivo che funge anche un po' da tutorial; la cosa è ottima, anche perché i comandi base (movimento, corsa, salto) pur essendo tutto sommato molto funzionali, non sono proprio immediati. Ci sono poi i poteri felini (o "gattari", per dirla alla romana), da aggiungere al novero delle mosse da controllare e i diversi utilizzi della frusta, che può servire per attaccare, disarmare e distruggere o superare alcuni ostacoli passivi. Ogni livello del gioco è rappresentato da una scena e ognua di queste ultime è composta da una serie di obbiettivi, il cui raggiungimento è per lo più facoltativo, ma comunque indispensabile per ottenere punti bonus; questi ultimi, poi, si possono guadagnare anche raccogliendo oggetti preziosi (es.: diamanti) disseminati per i vari quadri. Ottenere il 100% da ogni livello è chiaramente un'impresa assai ardua, ma i livelli sono comunque rigiocabili, cosa che influisce positivamente sulla longevità del titolo. Quanto alle note dolenti, sono tutto sommato poche: una è senz'altro la ripidità della curva di apprendimento (destreggiarsi tra i comandi richiede, come detto, un po' di tempo), l'altra è forse data dalle inquadrature, che indugiano un po' troppo sulle per altro generose forme della protagonista. La grafica è molto buona e l'audio ha una qualità cinematografica. Nel complesso si tratta di un buon titolo, adatto a tutti gli amanti del genere action/adventure.

Pro

Grafica molto buona; enorme quantità di mosse e azioni disponibili; abbondanza di bonus nascosti (e notevole replay value); buona longevità.

Contro

La curva di apprendimento è molto ripida (cioè il gioco all'inizio può risultare molto ostico); le inquadrature sono a volte un po' scomode.

screenshots

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!