Home  >  Xbox 360  >  Brothers in Arms: Hell's Highway  >  Anteprima
Condividi su Facebook

Brothers in Arms: Hell's Highway

Xbox 360 Titolo Originale: Brothers in Arms: Hell's Highway
Genere: Sparatutto Strategico
Distributore: Ubisoft
Anno: 2007

  • Piattaforme Xbox 360 - Brothers in Arms Hell s Highway 
  • Data di uscita marzo 2008
  • Prezzo n.d.
  • LinguaCompletamente in italiano
  • Anno 2007
  • Supporto On-LineSi
  • MultiplayerSi
  • Distributore Ubisoft
  • Produttore Gearbox Software
  • Valutazione PEGI adatto a 16+
Share |

30/11/2007

A mio avviso ci sono almeno un paio di cose che rendono il franchise "Brothers in Arms" differente da qualunque altro sparatutto di ambientazione bellica: in primo luogo l'atmosfera, innegabilmente ispirata alla serie tv capolavoro "Band of Brothers", realizzata dal duo d'eccezione Steven Spielberg/Tom Hanks. Nel gioco, esattamente come nel telefilm, l'accento non è tanto sulla lotta tra il bene (Alleati) e il male (forze dell'asse), ma sulle emozioni e la storia di ragazzi comuni, con uno scarso se non addirittura inesistente addestramento, scagliati nel ventre della bestia, ossia la guerra, che fagocita tutto e tutti, senza fare grandi distinguo (la guerra - si sa - è di bocca buona).

E anche in questo capitolo di Brothers in Arms, che si concentra sulla fase successiva allo sbarco in Normandia, la storia conta parecchio, come dimostra fin da subito l'impressionante filmato iniziale (realmente di livello cinematografico), che altro non è se non un flash-forward, che ci porta verso il termine della narrazione. A questo proposito: geniale l'idea di legare questo flash-forward al tutorial.

Il secondo elemento che distingue il franchise Band of Brothers da altri titoli analoghi per ambientazione è il fortissimo accento tattico, che probabilmente è ineguagliato, persino da titoli come Rainbow Six, o Ghost Recon.

Per superare i singoli livelli potete, come in qualsiasi altro sparatutto, scegliere diverse strade, ma per la facilità con cui potete riuscire (o NON potete riuscire) a raggiungere l'obbiettivo, fa molta differenza quale delle diverse strade selezionate.

Bisogna studiare la disposizione del nemico (spesso le ambientazioni contengono qualche edificio da cui è possibile avere una visuale privilegiata) e sfruttare l'elemento sorpresa, perché spesso sarete soverchiati nella misura di 10 a 1 dai nemici. Analogamente, è di vitale importanza piazzare i compagni (che in questo episodio sono dotati di una mitragliatrice Browning) in modo tale da consentir loro di incrociare il loro fuoco con il vostro, ottenendo la massima efficacia.

Se a questa impostazione aggiungete un sistema di premi (gli Xbox Live Achievements) basati sul numero di uccisioni e sulla facilità con cui riuscite ad aprirvi la strada verso il successo finale, capite bene come l'approccio più ponderato sia anche il più remunerativo.

Tra le chicche di quest'ultimo capitolo, vanno senz'altro gli Achievements basati sulla spettacolarità delle uccisioni di nemici, che di norma vengono segnalate da un rallenty su schermo.

Analogo apprezzamento - ne siamo certi - verrà tributato dai giocatori al multiplayer a squadre 10 contro 10, via Internet.

E ci piace anche l'ottima realizzazione delle interfacce di gioco che, anche se richiedono inizialmente un po' di tempo per essere padroneggiate pienamente (visto che i comandi sono numerosi), diventano ben presto comode e facili da usare.

L'unica cosa che non ci è piaciuta della versione che abbiamo avuto modo di vedere in anteprima è il doppiaggio dei tedeschi, che risulta monotono (nel senso letterale del termine, visto che la voce è sempre la stessa) e ripetitivo (visto che, a prescindere dalla situazione, le frasi sono sempre le stesse due o tre, in loop). Tutto sommato una sottigliezza.

screenshots

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!