Home  >  PC Windows  >  Bioshock  >  Anteprima
Condividi su Facebook

Bioshock

PC Windows Titolo Originale: Bioshock
Genere: Sparatutto
Distributore: Take 2 Italia
Anno: 2007
Prezzo: € 54,9

  • Piattaforme PC Windows - Bioshock 
  • Data di uscita 24/08/2007
  • Prezzo € 54,9
  • LinguaItaliano
  • Anno 2007
  • Supporto On-LineSi
  • MultiplayerSi
  • Distributore Take 2 Italia
  • Produttore Irattional Games/2K Games
  • Valutazione PEGI adatto a 18+
  • Requisiti Hardware Pentium 4 2.4 GHz; almeno 1GB di RAM e 8 GB liberi su Hard Disk; Scheda video Direct X 9.0c compatibile con almeno 128MB RAM (NVIDIA 6600 o superiore/ATI X1300 o superiore, a parte ATI X1550); Scheda audio 100% direct X 9.0c compatibile
Share |

26/07/2007

Chissà perché ogni storia, reale o di fantasia, in cui l'umanità tenta di ricreare il paradiso in terra, si conclude sempre con un disastro di proporzioni "infernali".

In Bioshock il paradiso non è propriamente sulla terra, ma giusto le proverbiali "20mila leghe sotto i mari": nella storia del gioco sono gli anni '60 e il protagonista ha un incidente aereo, mentre sta sorvolando l'oceano.

Miracolosamente, sopravvive allo schianto e, seconda botta di fortuna, riesce anche a non annegare, o venire divorato dagli squali, perché, proprio mentre lotta disperatamente per rimanere a galle, scopre un batiscafo tutto arrugginito che, guarda tu le combinazioni, passava proprio di là in quel momento.

Ma è poi una fortuna per davvero? Il sottomarino trascina infatti l'eroe della nostra vicenda alla città sottomarina di Rapture, un progetto per lo più ignoto al resto del mondo, realizzato da un gruppo di iealisti e sognatori formato da artisti, scienziati e capitani d'industria.

Ah! Le sorti umane e progressive… Percepisco una vena di scetticismo in chi legge, beh! Se siete davvero scettici avete ragione, perché le splendide architetture Art Déco di Rapture sono praticamente deserte.

In seguito a un disastro biologico non meglio precisato la maggior parte della popolazione è morta e i sopravvissuti… beh! I sopravvissuti non sono più molto umani e, soprattutto, non sono più sani di mente.

Ma in città c'è ancora qualcuno che tenta di mantenere l'ordine, massacrando chiunque gli capiti a tiro: i guardiani, una sorta di poliziotti folli, in tuta da palombaro potenziata, accompagnati da bambine mutanti ancora più cattive di loro.

Riuscirete a sopravvivere? Non è facile, e per farlo dovrete con ogni probabilità sfruttare una delle peculiarità principali di questo visionario sparatutto in soggettiva: i Plasmidi.

I Plasmidi, che nel nome ricordano un famoso biscotto per infanti, sono una sorta di "steroidi" alteratori del corredo genetico, in grado di garantire agli esseri umani poteri soprannaturali.

Ce ne sono di diversi titpi: Plasmidi puri, integratori vitali, integratori mentali e integratori da combattimento. Giusto per darvi un'idea, con i plasmidi puri si possono assumere poteri come la telecinesi, l'elettrocinesi, la pirocinesi, la criocinesi e l'affinità mentale con i sistemi elettronici, mentre gli integratori vitali sono espedienti che consentono al protagonista di ripristinare la propria salute e via dicendo.

Per ogni plasmide o integratore che vi sparate in vena un pochino della vostra umanità vi saluta, ma, d'altro canto, senza sarà molto difficile che voi possiate sopravvivere.

Ardua la scelta? È proprio uno degli effetti a cui puntavano gli sviluppatori. E la cosa non si ferma lì, perché dovrete anche scegliere come relazionarvi con gli altri "Rapturesi", cioè gli abitanti del luogo da incubo in cui siete finiti.

Come in S.T.A.L.K.E.R., anche qui c'è infatti un'itnelligenza artificiale "ecologica", che ricostruisce cioè un intero ecosistema e le vostre azioni hanno tutte conseguenze, quindi riflettete prima di sparare a zero, perché non è detto che, occasionalmente, i vostri nuovi concittadini non vi possano anche tornare utili.

Grafica e audio di Bioshock sono strabilianti, ma in questo caso, più che alla quantità di pixel presenti su schermo (che sono comunque miriadi!) bisogna fare i complimenti ai "concept artist": hanno creato uno dei mondi più belli e surreali dell'intera storia videoludica.

screenshots

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!