Home  >  Xbox 360  >  Alone in the Dark: Near Death Investigat...  >  Anteprima
Condividi su Facebook

Alone in the Dark: Near Death Investigation

Xbox 360 Genere: Survival Horror
Distributore: Atari
Anno: 2006

  • Piattaforme Xbox 360 - Alone in the Dark Near Death Investigation 
  • Data di uscita Q4 2006
  • Prezzo n.d.
  • LinguaCompletamente in italiano
  • Anno 2006
  • Supporto On-Linen.d.
  • Multiplayern.d.
  • Distributore Atari
  • Produttore Eden Studios
  • Valutazione PEGI n.d.
Share |

14/04/2006

Del nuovo capitolo di Alone in The Dark, destinato a uscire verso Natale del 2006, non si sa ancora molto e probabilmente le informazioni continueranno a essere fornite con il contagocce almeno per un altro mese, cioè fino all'E3 2006. Ci sono tuttavia alcune certezze: il titolo, originariamente annunciato per PS3, uscirà invece per Xbox 360 e PC. Grafica e audio saranno, naturalmente, in altissima risoluzione e, a giudicare da quanto lasciano intendere gli sviluppatori, gli ambienti dovrebbero essere interattivi e calcolati in tempo reale. In un'intervista gli sviluppatori hanno anche detto che l'obbiettivo del gioco sarà quello di tenere sulle spine e nella morsa della paura il giocatore. Come faranno? I game designer hanno precisato che far spuntare un mostro all'improvviso da un angolo buio ricade, a loro avviso, sotto il dominio della sorpresa e non della paura; ciò a cui loro puntano, invece, è il fatto "che il giocatore si chieda costantemente cosa c'è dietro la prossima porta che aprirà", a prescindere dal fatto che il mostro di turno possa poi sbucare fuori, oppure no. Insomma: una formula alla Resident Evil, direzione in cui per altro puntano anche gli screenshot finora distribuiti alla stampa. Ai giocatori più smaliziati, infatti, non può non venire in mente una certa Raccoon City, vedendo le prime immagini della città devastata di Alone in The Dark, così come i primi scatti degli interni non possono non rimandare a una certa dimora isolata, in mezzo ai boschi, che a suo tempo Jill Valentine e Chris Redfield dovettero esplorare. Il sottotitolo, infine, quel Near Death Investigation, sembra far presagire la possibilità che anche il protagonista del nuovo Alone in the Dark possa aver contratto una qualche forma di malattia mortale che lo costringe a una disperata corsa contro il tempo, come il T-Virus contro cui lottano i fuggiaschi di Resident Evil Outbreak. Supposizioni corrette? Ai posteri l'ardua sentenza…

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!