Recensioni

Video

sezioni

Zapster

Warner Bros. contro la pirateria canadese

di redazione
Share |

Warner Bros contro la pirateria canadesegiovedì 10 maggio 2007 14:00

Dura presa di posizione della Warner Bros. nei confronti dell'industria cinematografica canadese. I boss della potentissima casa di distribuzione statunitense hanno infatti deciso di sospendere a tempo indeterminato le anteprime dei suoi film fino a quando il governo dello Stato nordamericano non deciderà di combattere adeguatamente la pirateria.

Stando ai dati in possesso della Warner, oltre il 70% dei film da loro prodotti negli ultimi 18 mesi sono stati piratati in Canada con il metodo della camcording (uno spettatore entra in sala "armato" di videocamera e una volta a casa diffonde la registrazione amatoriale sul web).

Le intenzioni della Warner sono quindi quelle di posticipare le uscite in Canada rispetto a quelle preventivate, così dal non offrire ai pirati un facile "bersaglio" consentendo loro di diffondere la pellicola in anticipo rispetto all'uscita "naturale" nelle sale di tutto il mondo.

I primi due importanti film a "subire" la decisione saranno nei prossimi mesi "Ocean's Thirteen" ed "Harry Potter e l'Ordine della Fenice", attesi nelle sale italiane rispettivamente l'8 giugno e il 13 luglio.
Aggiornamento: Box office, incassi magici per Harry Potter

redazione

Commenti

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!