Un team italiano dietro Tomb Raider per GBA

di Camillo Morganti
Share |

Un team italiano dietro Tomb Raider per GBAvenerdì 8 novembre 2002 17.10

Slittata a gennaio l'uscita di Tomb Raider: Angel of Darkness per PC e PS2 sembrava che i poveri videogiocatori italiani dovessero rassegnarsi a un Natale senza Lara Croft, l'eroina più celebre e amata dell'universo videoludico, e invece no: per i fortunati possessori di Gameboy Advance è infatti di prossimo arrivo Lara Croft Tomb Raider: The Prophecy, realizzato da Ubi Soft su licenza Eidos.
La notizia più interessante, però, è che il gioco è stato interamente sviluppato in Italia, dal team milanese della softwarehouse transalpina. Stiamo quindi parlando di un prodotto di cui andare orgogliosi, oltre che di grande qualità.
La piccola piattaforma portatile di casa Nintendo è stata spremuta al massimo e, solo per realizzare i movimenti di Lara, sono stati utilizzati oltre 2000 frame, interamente disegnati a mano (uno per uno!). Le ambientazioni di gioco sono 4: Cambogia, Romania, Italia e Svezia e in esse l'avvenente archeologa dovrà cercare tre magici monili, evitando le trappole tese da una setta di fanatici assassini. Notevole la grafica, che è molto dettagliata e prevede addirittura l'implementazione di ombre calcolate in tempo reale.

Camillo Morganti

Commenti

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!