"Rule of Rose": la paura muove la politica

di Davide Bartoccelli
Share |

 Rule of Rose la paura muove la politicamartedì 14 novembre 2006 11.12

Il videogame "Rule of Rose" per PS2 fa scandalo in Italia e muove addirittura la politica.
Ambientato in una lugubre Londra anni '30, descrive la brutta esperienza di Jennifer, una bambina lasciata dalla mamma in un orfanotrofio in stile vittoriano, governato da un gruppo di bambini coalizzati in una casta che chiamano Aristocrazia.
I bambini 'cattivi' faranno di tutto per spaventare a morte la piccola protagonista, come impiccare brutalmente il suo cane o rinchiuderla viva dentro una bara, seguendo le regole di un rito d'iniziazione che pare infinito.
Vietato ai minori di 16 anni per i contenuti horror e le violenze fisiche e psicologiche, uscirà in Italia il 13 novembre sotto un'etichetta indipendente, la "505 Games", visto che la Sony ha rinunciato ai diritti per tutelare il consumatore europeo.
"Rule of Rose" non passerà inosservato: il Presidente della Camera Fausto Bertinotti e la Presidente della Commissione parlamentare per l'infanzia Annamaria Serafini hanno infatti annunciato l'istituzione di una Commissione di indagine e controllo sui videogiochi distribuiti in Italia per tutelare soprattutto i consumatori più giovani.

Davide Bartoccelli

Commenti

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!