Niente più abbonamenti per WhatsApp

di Camillo Morganti
Share |

Niente piu abbonamenti per WhatsAppmartedì 19 gennaio 2016 18.23

La notizia ha colpito il mondo della telefonia come una bomba: WhatsApp, società da tempo parte della famiglia Facebook, non richiederà più una quota di sottoscrizione annuale ai propri utenti. Dalla giornata di ieri la seconda app più usata del pianeta è diventata completamente gratuita, come annunciato sul blog ufficiale della società. C'è da chiedersi, naturalmente, chi pagherà, a questo punto, i fantasmagorici costi di mantenimento di un servizio che è usato quotidianamente da oltre 900 milioni di persone in tutto il mondo.

La risposta è fornita dalla stessa WhatsApp, che, nel comunicato ufficiale con cui annuncia il cambiamento, precisa anche che il modello del costo annuale (o pluriennale) di sottoscrizione non si è mai rivelato funzionale al business. A quel che sembra da oggi in avanti WhatsApp si orienterà a modelli di business più in linea con quelli della casa madre Facebook, ovverosia modelli basati sull'utilizzo professionale della immensa base dati di cui dispone.

Sembra infatti che WhatsApp punti a proporsi quale tool di helpdesk/comunicazione ai clienti nei confronti di società quali banche e assicurazioni, tanto per fare un esempio, e c'è da scommettere che, almeno per questo tipo di utilizzatori, il servizio sarà tutt'altro che gratuito. Niente spam e niente telemarketing, ovviamente, questi tipi di iniziative saranno sempre bannati dalla app, tuttavia non è escluso che ci sia spazio per sottoscrizioni volontarie di servizi da parte dell'utenza. Insomma: prepariamoci per una rivoluzione imminente anche nel modo in cui finora siamo stati abituati a comunicare via smartphone.

Camillo Morganti

Commenti

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!