La Sony fa mea culpa sul ritardo europeo di PS3

di Davide Bartoccelli
Share |

La Sony fa mea culpa sul ritardo europeo di PS3martedì 7 novembre 2006 12.51

Phil Harrison, vicepresidente della Sony Computer Entertainment Europe nonchè boss della Sony Computer Entertainment Worldwide Studios (struttura che coordina i vari Sony Games Studios nel mondo), ammette che il colosso giapponese ha fatto il passo più lungo della gamba nel prevedere un lancio mondiale simultaneo della nuova console Playstation 3. Infatti, la realtà delle cose vede un ridimensionamento dello stock iniziale a circa 600,000 unità per il Nord America e soltanto 200,000 per il Giappone, numeri molto al di sotto delle previsioni azzardate da Sony soltanto qualche mese fa, quando dichiarava di ambire a 6 milioni di unità vendute entro marzo 2007. Il fallimento del lancio globale è dovuto a problemi tecnici per la fabbricazione in serie, in particolare alla difficoltà di reperire componenti per il misterioso lettore di Blue-Ray Disc. Harrison comunque afferma che questo è il prezzo da pagare quando si adotta una nuova tecnologia come il Blue-ray disc, e che nonostante la situazione attuale sembrerebbe complicata per la Sony, con il passare del tempo il ritardo sarà dimenticato e la sua incidenza sulle strategie future sarà pari a zero.

Davide Bartoccelli

Commenti

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!