Recensioni

Video

sezioni

Zapster

Il futuro di Metal Gear Solid secondo Kojima

di Camillo Morganti
Share |

Il futuro di Metal Gear Solid secondo Kojimamercoledì 14 ottobre 2009 16:23

Secondo Hideo Kojima il futuro dei videogiochi sarà sempre più distribuito, nel senso informatico del termine, ovverosia "costituito da applicazioni immagazzinate su un singolo server e distribuite a più utenti attraverso connsessioni remote".

Così per lo meno si è espresso il maestro nel corso di un'intervista a margine del Tokyo Game Show, rilasciata al magazine nipponico Famitsu, bibbia dei videogamer giapponesi.

Nell'intervista, Kojima si è dilungato con generosa dovizia di particolari sulla sua ultima produzione, Metal Gear Solid: Peace Walker, esclusiva della portatile Sony PSP.

Tra le novità il fatto che il gioco supporti Vocaloid2 di Yamaha e quindi preveda armi che parlano e cantano (con ugola femminile) mentre vomitano addoso a Solid Snake ogni genere di proiettili, e un particolare segreto che però, a detta di Kojima, sorprenderà la gente, al punto di farle venire la voglia di comprarsi a tutti i costi una PSP.

Kojima ha poi precisato che le sequenze di intermezzo in 2D questa volta saranno interattive, rivelando particolari interessanti agli utenti più curiosi e intraprendenti.

Da considerare infine che, a livello di script (cioè di eventi attivati dalle azioni dell'utente) Metal Gear Solid: Peace Walker non avrebbe nulla da invidiare a Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots per Playstation 3.

Motivi più che sufficienti per attendere con ansia l'uscita del titolo.

Camillo Morganti

Commenti

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!