Recensioni

Video

sezioni

Zapster

Dalla Cina con furore: torna American Mc Gee

di Camillo Morganti
Share |

Dalla Cina con furore torna American Mc Geemercoledì 22 ottobre 2008 15.49

American McGee può a buon diritto essere considerato il Tim Burton del mondo videoludico. Partito dalla Id Software, con i primi Doom e Quake (e relative espansioni), ha ben presto sviluppato una personalità forte, autonoma e anticonvenzionale, che lo ha portato a sviluppare giochi come Alice e Scrapland, che, oltre a essere divertenti, costituiscono un autentico viaggio nell'immaginifico, grazie a un design di livelli e personaggi tra il fantastico e l'horror.

Purtroppo, ultimamente McGee non ha avuto molta fortuna: la sua ultima fatica, Grimm, una sorta di adventure game a episodi, ciascuno dei quali ispirato a una delle favole dei celebri fratelli berlinesi, non ha trovato altri distributori se non il portale di giochi in download GameTap, sicuramente una grossa realtà nel mondo Internet, ma non paragonabile a colossi quali Electronic Arts, Activision o Ubisoft.

Il nostro prode game designer, comunque non si dà per vinto e, dalle pagine del suo blog, ha annunciato lo sviluppo di un nuovo gioco; titolo: BaiJiu Racer. Si tratta naturalmente di un gioco di corse sullo stile di "Super Mario Kart" e, dato che verrà distribuito esclusivamente via Internet, sarà un MMO (multiplayer di massa online) "leggero", cioè senza particolari fronzoli.

Altro particolare: avrà un retrogusto cinese, essendo che nel frattempo McGee ha trasferito i propri studi nel celeste impero.

Punti di forza? Secondo il suo autore: tanto per cominciare è il primo "kart racing game" cinese, ci sono pochi power-up (che secondo McGee ammazzerebbero il divertimento), e ci sono dei tracciati che rivelano parti della Cina che ben pochi stranieri conoscono.

Ah, beh! Allora...

Camillo Morganti

Commenti

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!