Activision diventa Activision Blizzard

di Camillo Morganti
Share |

Activision diventa Activision Blizzardmartedì 4 dicembre 2007 18.21

Incredibile ma vero, quel che resta di Vivendi Games (in realtà divenuta proprietà Sierra Entertainment, dopo lo smembramento della vecchia Universal, avvenuto qualche anno fa) guadagna talmente tanto dal prodotto di punta della propria line-up (l'online RPG World of Warcraft) da potersi permettere l'acquisto del pacchetto di maggioranza (68% delle azioni) in seno ad Activision, secondo produttore di videogiochi al mondo, dietro il colosso Electronic Arts.

Costo dell'operazione? Una "bazzecola": 13 miliardi di euro circa, che però non passano fisicamente di mano, ma vengono scambiati sotto forma di quote societarie, anche Activision, infatti, riceve in cambio una parte delle azioni di Vivendi Games.

La cosa più significativa è che, comunque, due "brand" storici del settore videoludico sono destinati a fondersi in un'unica etichetta: a breve infatti la dicitura sarà "Activision Blizzard".

Ad ogni buon conto la palla passa ora in mano a Electronic Arts, che qualche tempo fa ha compiuto un'operazione simile nei confronti della terza delle "TOP 5" videoludiche, la francese Ubisoft, pur senza riuscire a garantirsi la maggioranza assoluta delle quote.

Camillo Morganti

Commenti

Gamez.it su Facebook
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!